Inverno 2018-2019 trimestre dic-gen-feb

In questa sezione gli utenti del forum possono pubblicare i dati rilevati dalle proprie stazioni meteo.

Moderatore: Utenti confermati

Avatar utente
sannio_snow
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 7311
Iscritto il: domenica 29 settembre 2013, 18:00
Località: Campoli del Monte Taburno (BN) 439m slm
Stazione meteo: Davis Vantage Pro2
Fotocamera: Samsung SNH-E6440BN+Canon PowerShot A580
Sistema Operativo: Windows 7
Contatta:

Re: Inverno 2018-2019 trimestre dic-gen-feb

Messaggioda sannio_snow » domenica 10 marzo 2019, 10:04

Giglio rosso ha scritto:ma tranquillo, se la metti cosi mi fai sentire in imbarazzo, ho detto solo la mia opinione sull'argomento :D

No ma che imbarazzo figurati, vedendo come ne parli sicuramente sei molto più ferrato del sottoscritto. :D

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 26455
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: UMidigi S2 13Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux W7 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Inverno 2018-2019 trimestre dic-gen-feb

Messaggioda Iceman » domenica 10 marzo 2019, 16:21

Giglio rosso ha scritto:sicuramente la causa principale è la parziale ombra pluviometrica indotta dal fatto di essere in una conca ampia e circondata ( ma senza essere vicina ) da vari massicci montuosi in tutte le direzioni incide, però mi preme sottolineare che la differenza ambientale è dovuta solo in parte a differenze pluviometriche, entra anche in gioco, eccome, la diversa gestione del territorio, essendo colline basse con bassa possibilità di irrigazione le zone basse del beneventano dalla zona del capoluogo procedendo verso est ( dai quadranti di nordest a quelli di sudest) sono spesso soggette a coltivazioni cerealicole estensive che dal periodo della maturazione del grano in avanti si caratterizzano appunto da vaste distese ingiallite ( il grano maturo appunto ) o di stoppie, con relativamente scarse estensioni boschive le quali risentono anche della pratica secolare della bruciatura delle stoppie.
in ultima analisi anche le zone meno piovose dell'entroterra regionale rientrano abbondantemente come vegetazione potenziale nella fascia a bosco misto di latifoglie a dominanza del querceto di roverella con carpino nero, carpino orientale, aceri campestre, olmo campestre , orniello ecc ecc.
per intendere meglio la differenza fra vegetazione potenziale e e quella reale e risultati della piovosita basta citare le vaste plaghe appenniniche con massicci di natura carbonatica, specie prossime alle coste tirreniche dove in aree con piovosità anchee ben superiore ai 1000 mm annuii c'e la presenza di vaste superfici con garighe , prati aridi e arbusteti degradati , frutto appunto dei terreni impoveriti da millenni di incendi tagli e quant'altro


:ymapplause:

Prezioso intervento
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

Avatar utente
Giglio rosso
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6057
Iscritto il: sabato 23 febbraio 2013, 12:21
Località: Montesarchio (BN) 306 m.s.m
Fotocamera: Canon EOS 1300 D

Re: Inverno 2018-2019 trimestre dic-gen-feb

Messaggioda Giglio rosso » domenica 10 marzo 2019, 20:39

grazie :)
Non occorre una religione per dirti ciò che è giusto o è sbagliato; Se non sai distinguere il bene dal male non ti manca la religione ma la coscienza.
https://www.weatherlink.com/bulletin/c8 ... 6b7ef6eacc (staz. meteo Montesarchio )

Nevedel 71
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 5059
Iscritto il: mercoledì 25 marzo 2009, 23:48
Località: Nocera Inferiore
Stazione meteo: Davis Vantage Vue
Fotocamera: Nikon

Re: Inverno 2018-2019 trimestre dic-gen-feb

Messaggioda Nevedel 71 » lunedì 18 marzo 2019, 20:44

Salve! Qui a Nocera l'inverno 2018/19 termina con 9.5° di media totale, a fronte di una media decennale di 10.0° quindi - 0.5° sotto la norma.
A livello pluviometrico questo è il risultato ottenuto nei tre mesi invernali = 413,8 mm.

Statisticamente, dal 2007 ad oggi, l'inverno più freddo è stato certamente quello del 2011/12 con una media di 8.8°; il più mite quello del 2015/16 con una media di ben 11.2° :-o A presto...


Torna a “I vostri dati meteo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite