Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

In questa sezione gli utenti possono pubblicare i loro commenti sui luoghi visitati in Campania.
Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31148
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda Iceman » domenica 27 agosto 2017, 17:52

E’ inutile dire che lo scenario naturalistico che propone la sentieristica del Massiccio degli Alburni, al viandante che la percorre per raggiungere la vetta del Monte Panormo, è senza dubbi tra le più belle e mezza fiato dell’intera Campania. Alla rigogliosa faggeta, che si dirada solo ad un passo dalla vetta lasciando posto ad una mai arida pietraia calcarea, vanno aggiunte le eccezionali conformazioni carsiche visibili lungo il percorso che si intraprende dal Rifugio Panormo verso la vetta e gli affacci che si aprono sulle vallate circostanti.
Ma uno degli scopi principali di questa nostra seconda ricognizione, effettuata durante la mattinata del 13 agosto 2017, con condizioni atmosferiche non proprio classiche del periodo estivo in quanto caratterizzate da vento teso da Est con presenza di stau in quota nelle prime ore della mattinata e una temperatura di 12,5°C rilevata alle ore 08.30 ai 1328 mt. slm. del Rifugio Panormo situato in località Campo Farina nel Comune di Ottati, quale punto di partenza, è stato quello di visitare alcuni inghiottitoi in cui nel 2015 verificammo l’esistenza della “neve d’agosto”.
Come abbiamo rilevato nella ricognizione effettuata il 6 agosto del 2015, anche questa volta, nonostante l’importante periodo siccitoso ancora in corso e la straordinaria calura che ha toccato valori notevoli anche a quote particolarmente elevate, in due dei profondi inghiottitoi ispezionati, che si aprono a partire da una quota di circa 1500 mt. slm., di cui solo in uno è stato possibile discendere sul fondale, abbiamo riscontrato la presenza di una spessa coltre nevosa ghiacciata per lo più presente in anfratti maggiormente riparati.
In particolare, nell’inghiottitoio visitato, lo stesso già ispezionato il 6 agosto del 2015, nello stretto anfratto che si apre a sinistra del suo fondale, sotto ad uno strato di fogliame e detriti, abbiamo rilevato la persistenza di una lingua di neve ghiacciata il cui spessore è stato valutato di circa 2 metri nella sua parte più profonda poggiante su un evidente strato di humus. La rilevazione effettuata, comparata ai rilievi fotografici e metrici effettuati nel 2015 sempre nella stessa cavità carsica, risulta manchevole di uno spessore di coltre nevosa stimabile intorno ai 4 metri nella parte più addentrata dell’anfratto dove, nel 2015, era evidente la parte più alta del picco nevoso.
Il secondo “imbuto carsico” che presenta più cavità profonde, ispezionato solo dalla sua parte superficiale in quanto non presenta vie di accesso sicure se non, secondo il nostro parere, con l’ausilio di personale speleologico, presentava sul fondale visibile di uno delle sue cavità delle evidenti persistenze nevose, dello spessore non quantificato, riparate in anfratti piuttosto angusti e poco illuminati.
Continuando la nostra ispezione delle cavità carsiche presenti lungo il percorso che conduce alla vetta, a contrario del 2015, non è stata rilevata nessuna altra presenza nevosa nelle altre cavità ispezionate.
Arrivati 1741 metri della quota del Monte Panormo, alle ore 11.30, abbiamo registrato con l’utilizzo di un termometro a mercurio un dato termico di tutto rispetto di soli 9° con presenza di vento da Est e con copertura nuvolosa continuamente variabile.
I Monti Alburni anche in questa occasione ci danno conferma della loro particolarità geologica, riservandoci la conferma di un luogo che conserva caratteristiche naturali che necessitano di più ampie attenzioni scientifiche. Tuttavia possiamo asserire con certezza che il Massiccio offre alla Campania una testimonianza palese dell’esistenza sul territorio regionale di glacionevati dalle caratteristiche supponibili perenni.

Vincenzo Marasco

http://www.campanialive.it/escursioni.a ... te_la_neve.
Allegati
DSC_2838.JPG
DSC_2853.JPG
DSC_2853_1.JPG
DSC_2854.JPG
DSC_2858.JPG
DSC_2863.JPG
DSC_2864.JPG
DSC_2872.JPG
DSC_2882.JPG
DSC_2884.JPG
DSC_2887.JPG
DSC_2901.JPG
DSC_2926.JPG
DSC_2929.JPG
DSC_2930.JPG
DSC_2934.JPG
DSC_2945.JPG
DSC_2949.JPG
DSC_2955.JPG
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
pipstin
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6143
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2009, 12:55
Località: Camaldoli Torre Caracciolo (NA) 320 mslm
Sistema Operativo: Google Chrome
Contatta:

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda pipstin » domenica 27 agosto 2017, 19:20

:ymapplause: :ymapplause: :ymapplause: :ymapplause:
Voglio anch'io le canne albanesi....voglio vedere quello che nessuno ha visto mai :p

Stazione meteo Napoli Fuorigrotta

Avatar utente
leo95nf
Maestrale
Maestrale
Messaggi: 4452
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2016, 23:06
Località: Marano di Napoli, 150mslm
Fotocamera: Galaxy S10 / Lumia 950 XL
Sistema Operativo: Windows 10
Contatta:

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda leo95nf » domenica 27 agosto 2017, 20:03

Fantastico, complimenti
#snow #snow 26-27 Febbraio 2018; Emozioni indelebili! #snow #snow
Immagine


Qualità dell'aria Marano
https://maps.luftdaten.info/#10/40.8675/14.2424

http://www.campanialive.it/diffusione-polveri.asp

Avatar utente
noqot
Tornado
Tornado
Messaggi: 20117
Iscritto il: domenica 22 marzo 2009, 22:54
Località: Salerno - zona torrione alto
Stazione meteo: davis vantage pro 2
Fotocamera: canon 60D

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda noqot » domenica 27 agosto 2017, 23:20

bellissime montagne
Stazione meteo Salerno - Torrione alto
http://www.campanialive.it/dati-meteo.a ... notorrione

Avatar utente
Fabietto17
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 17013
Iscritto il: domenica 29 marzo 2009, 13:59
Località: Marano di Napoli
Stazione meteo: Davis Vantage Vue

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda Fabietto17 » lunedì 28 agosto 2017, 10:51

Meglio di niente
Stazione meteo Marano di Napoli (NA)

30-31/12/2014 Neve a Marano con -3°con sfondamento da Stau
Dicembre 2015 0.0 mm record storico
Dicembre 2016 4.0 mm altro record
26/27 Febbraio 2018 Nevicate record Temp. -1.5° e 15 cm misurati il giorno 27/02
Novembre 2019 record assoluto di pioggia di tutti i tempi: 608 mm

Avatar utente
lupacchiottoirpino
Tramontana
Tramontana
Messaggi: 6854
Iscritto il: giovedì 3 luglio 2014, 22:11
Località: Avellino - Via Pescatori mt.361

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda lupacchiottoirpino » lunedì 28 agosto 2017, 17:20

Incredibile come nonostante le temperature record che abbiamo toccato, li resista ancora la neve, spettacolo! :x :x
<Francesco Pagano>

Avatar utente
Neve83
Uragano
Uragano
Messaggi: 14067
Iscritto il: venerdì 5 febbraio 2010, 16:02
Località: Atripalda(AV) 314m slm
Stazione meteo: Oregon e Explore Scientific
Fotocamera: Sony 14.1 Mp-Huawei P9 plus-Nokia Lumia
Sistema Operativo: Windows 10 Pro
Località: Atripalda - altitudine minima 276m slm - altitudine massima 553m slm

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda Neve83 » lunedì 28 agosto 2017, 18:01

E' un miracolo dopo questo agosto di fuoco vedere quella neve.. Quanto è profondo quell'inghiottitoio?
Ultima modifica di Neve83 il lunedì 28 agosto 2017, 18:25, modificato 1 volta in totale.
Cade la neve: tutt'intorno è pace. ❄ ⛄ ❄ ❄️ ⛄ ❄ ❄️ ⛄ ❄
Immagine

Avatar utente
noqot
Tornado
Tornado
Messaggi: 20117
Iscritto il: domenica 22 marzo 2009, 22:54
Località: Salerno - zona torrione alto
Stazione meteo: davis vantage pro 2
Fotocamera: canon 60D

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda noqot » lunedì 28 agosto 2017, 18:18

rispondo io perchè Vincenzo Marasco non legge molto il forum.
Se è quello che dove andammo l'anno scorso sarà profondo 7-10 m forse più e la frattura si incuneerà nella montagna per 15-20 mt.
Allegati
Immagine.png
Immagine 2.png
Immagine 2.png (632.9 KiB) Visto 1584 volte
Stazione meteo Salerno - Torrione alto
http://www.campanialive.it/dati-meteo.a ... notorrione

Avatar utente
Neve83
Uragano
Uragano
Messaggi: 14067
Iscritto il: venerdì 5 febbraio 2010, 16:02
Località: Atripalda(AV) 314m slm
Stazione meteo: Oregon e Explore Scientific
Fotocamera: Sony 14.1 Mp-Huawei P9 plus-Nokia Lumia
Sistema Operativo: Windows 10 Pro
Località: Atripalda - altitudine minima 276m slm - altitudine massima 553m slm

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda Neve83 » lunedì 28 agosto 2017, 18:26

noqot ha scritto:rispondo io perchè Vincenzo Marasco non legge molto il forum.
Se è quello che dove andammo l'anno scorso sarà profondo 7-10 m forse più e la frattura si incuneerà nella montagna per 15-20 mt.


:good:
Cade la neve: tutt'intorno è pace. ❄ ⛄ ❄ ❄️ ⛄ ❄ ❄️ ⛄ ❄
Immagine

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31148
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda Iceman » martedì 29 agosto 2017, 8:39

un tempo questi inghiottitoi carsici erano utilizzati per prelevare il ghiaccio naturale che poi veniva portato anche nelle città a bordo di carri trainati da bestiame e avvolto da pesanti coperte di canapa per evitarne al massimo lo scioglimento
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
Fabryij
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 2193
Iscritto il: mercoledì 20 gennaio 2016, 18:14
Località: Faicchio, 175 mslmm
Stazione meteo: Davis Vantage VUE
Sistema Operativo: Windows 10

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda Fabryij » martedì 29 agosto 2017, 11:25

Che spettacolo!
Stazione meteo Faicchio (BN)

Webcam Faicchio (BN) - Vista Monte Erbano

#snow Invidio i newyorkesi per i loro inverni... #snow

03-04 Gennaio 2019... 25 cm di neve diffusi ovunque...Spettacolo assoluto :x

summonte92
Grecale
Grecale
Messaggi: 1424
Iscritto il: mercoledì 9 dicembre 2009, 22:03
Località: Summonte (AV)
Sistema Operativo: windows vista

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda summonte92 » martedì 29 agosto 2017, 12:09

Iceman ha scritto:un tempo questi inghiottitoi carsici erano utilizzati per prelevare il ghiaccio naturale che poi veniva portato anche nelle città a bordo di carri trainati da bestiame e avvolto da pesanti coperte di canapa per evitarne al massimo lo scioglimento


Esattamente Mario,nel corso degli anni 50-60 esisteva un vero e proprio "commercio della neve" prelevata a primavera inoltrata dalle numerosissime neviere scavate su diversi versanti di tutti i monti campani;in pratica le montagne rappresentavano la principale fonte di sostentamento economico,parimenti all'agricoltura,per i tanti comuni delle zone interne. Ora invece sono diventate terra di nessuno,preda di incivili e piromani...che tristezza!

P.s foto bellissime.Complimenti a Vincenzo Marasco!

Avatar utente
Picentino27
Tornado
Tornado
Messaggi: 20265
Iscritto il: domenica 9 dicembre 2012, 21:41
Località: Salerno
Stazione meteo: DAVIS VANTAGE VUE
Sistema Operativo: Windows XP
Località: Salerno - zona Rufoli ( 223 mt s.l.m. )
Contatta:

Re: Situazione inghiottitoio nevoso sugli Alburni

Messaggioda Picentino27 » lunedì 4 settembre 2017, 20:55

noqot ha scritto:rispondo io perchè Vincenzo Marasco non legge molto il forum.
Se è quello che dove andammo l'anno scorso sarà profondo 7-10 m forse più e la frattura si incuneerà nella montagna per 15-20 mt.

Si, ovviamente è proprio quell'inghiottitoio lì ;)
NICOLA
(MARCOTULLIO) GIOVANNONE


Gaika forever


Torna a “Sono stato a...”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite