Riflessioni condivisibili,ma mai indesiderate, sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Se non trovate la sezione giusta per i vostri topic createli qui!
Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1837
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Riflessioni condivisibili,ma mai indesiderate, sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda sandro » giovedì 21 maggio 2020, 9:28

E' ancora presto.

Fisso solo un promemoria : Grande,grandissima delusione sulla Svezia.
La pensavo diversamente,ma ora sono deluso.
Ultima modifica di sandro il domenica 24 maggio 2020, 19:22, modificato 1 volta in totale.
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30143
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux W7 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda Iceman » venerdì 22 maggio 2020, 11:18

hanno poco sole poca vitamina D tanti giovani e poco "rispetto" per gli anziani
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1837
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda sandro » venerdì 22 maggio 2020, 22:35

Ancora niente !
Ho un amico,stalliere alla Fagianeria, qui a piana di monte verna ,che ha una solida preparazione in fatto di parti.
Parti bovini,ma sempre parti.
Da non confondere con i party,proibiti dalle paranoie attuali.

Egli afferma che,in prossimità delle lune piene,aumentano i parti dei bovini.
Con tutto il rispetto per i bovini,questo è assimilabile ai parti umani ed ad altro.
Chi si scandalizza,non ha capito un belin.

Il parto,che sto gestando,risentirà forse dell’influenza lunare.
Il che non mi dispiace,per come sono fissato con le influenze del nostro satellite,su tutto.
Influisce sull’orto,sui funghi,sul travaso del nettare degli dei,sulla crescita di capelli ed unghie,
sulle mareee,sugli omicidi,sui venti e sui trenta.

Sui venti,pochi concordano,sui trenta nessuno
.
Oggi è stata la luna nuova di giugno.
Il primo giorno favorevole ai parti.
Dolori non ne sento ancora,ma sono fiducioso.

Dicevo che,riguardo alla Svezia,sono deluso.
Come me saranno delusi tutti quelli che guardavano alla Svezia come ad un modello.
Purtroppo,il rapporto fra morti e popolazione è molto alto.
Non cerco spiegazioni,mi limito a registrare il fatto.
Probabilmente questo mi farà cambiare opinione sulla chiusura.

Ma non sulla durata della chiusura,che ritengo ancora eccessiva.
Dannosa,dal punto di vista della salute generale e dell’economia.
Eccessiva e dannosa,opprimente ed eccessivamente coercitiva.

Facile obiettare : <<parli bene,col senno di poi>>
Ok,ma ancora oggi si minacciano ulteriori chiusure,nonostante che le aperture
non hanno prodotto,ad ora,gli sconquassi paventati.
Per non parlare della ciliegina sulla torta dell’autocretinazione.
Un terrorismo assurdo,inutile e anacronistico
.
I furbi hanno dichiarato cose non vere,tipo di essere immuni senza saperlo veramente
gli stolti hanno diffuso loro dati sensibili sull’altare dell’ubbidienza civile.

Io mi sono rinchiuso per 55 giorni per non essere stolto o furbo.

Essendo nella fase della gestazione,per non partorire nulla di sgradevole,
limito molto le mie attività di orto,scrittura e sessuali.
Vado a dormire presto,non mi strapazzo,mi alzo un po’ più tardi

Conto di sgravarmi nei prossimi giorni.
Ancora non ho scelto il nome del nascituro.
Scelta difficile.

Potrei chiamarlo Mario,oppure Giuseppe,o Anna,se sarà femmina.
Per lui/lei vorrei un futuro senza ipocrisie,senza paure,con giuste paure,di spirito libero,senza padroni..
Vorrei partorire un topic bene accolto,che si faccia voler bene,che sia di lustro per i parenti.

E per questo ci vuole “paciencia”,la gatta frettolosa ha fatto i figli ciechi.

Paciencia.
Abbiatela. :-??


ps
Previsioni del clima di sabato 23 maggio 2020 san Fiorenzo
Domani una nuova riapertura.
Dopo 71 giorni, il Forlaniday riaprirà i battenti.
Rispettando la normativa sui ristoranti,saremo distanziati di un metro e venti,
tutti parenti di primo grado,mangeremo una pizza da asporto,
avremo delle lastre di plexiglas fra padre e figlio,tra nonno e nipote,
tra cognata e cognata,tra cognato e cognato,tra suocero e nuora,
tra genero e suocero,tra nipotino e nipotino,tra figlia e padre
,tra marito e moglie,tra padre e figlio,tra e tra.

Serviranno parecchie lastre di plexiglas.

Ma ndate a quel paese,una volta per tutte. Liberateci dalle paranoie.
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

sabato
Libeccio
Libeccio
Messaggi: 862
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2010, 22:13
Località: Napoli

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda sabato » sabato 23 maggio 2020, 16:17

A proposito della Svezia, l'insegnamento è che la mancata chiusura non ha ridotto il crollo economico.
In due mesi -6% del PIL. Per effetto di una drastica riduzione dei consumi interni.

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1837
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda sandro » domenica 24 maggio 2020, 8:10

Sabato,mi dispiace,ma il crollo del Pil al 6% in Svezia,è dovuto solo in parte ai consumi interni.
Il PIL della Svezia dipende al 50% dalle esportazioni.

Secondo alcuni osservatori, era inevitabile: l’economia svedese è talmente interconnessa a quella degli altri paesi europei, e specialmente a quella dei paesi nordici, che difficilmente avrebbe potuto proteggersi da una crisi economica globale.

Questo non vuol dire che la Svezia vada male come gli altri, attenzione: alcuni dati suggeriscono che nel breve termine la Svezia potrebbe effettivamente cavarsela meglio di altri. Dalla metà di marzo la spesa dei consumi delle famiglie è diminuita soltanto del 30 per cento, rispetto a una riduzione del 70 per cento registrata in Finlandia. L’immatricolazione di nuovi veicoli ha subito un calo del 37 per cento, a fronte di una riduzione vicina al 100 per cento in Italia, Regno Unito e Spagna, fa notare il Wall Street Journal. La ministra delle Finanze Magdalena Andersson ha detto che «parrucchieri, hotel e ristoranti sono stati meno colpiti rispetto ad altri paesi», perché di fatto non sono mai stati chiusi dal governo.

Due giornalisti del New York Times che di recente hanno passeggiato per Stoccolma, la capitale del paese, hanno scritto che a prima vista non sembra che gli svedesi si siano rintanati in casa: parchi e ristoranti sono molto frequentati, anche a causa delle temperature benevole, e «le persone che camminano per strada indossando una mascherina sono generalmente osservate come se fossero appena atterrate da Marte».

«Scene del genere non raccontano tutta la storia», ha scritto di recente il Wall Street Journal: «la società svedese sembra spaccata a metà, specialmente nella capitale, Stoccolma. Mentre i più giovani continuano a vivere come se niente fosse, i più anziani e le altre categorie vulnerabili alla COVID-19 tendono a stare chiusi in casa». Anche alcuni negozi sono stati costretti a chiudere: il Wall Street Journal cita per esempio una famosa merceria di Stoccolma, attiva da più di un secolo, che ha chiuso definitivamente in queste settimane a causa della pandemia.


Ma i danni più ingenti li hanno subiti altri settori. Reuters fa notare che circa metà del PIL della Svezia dipende dalle esportazioni, e che diverse delle sue aziende più note come Volvo ed Electrolux «hanno dovuto licenziare migliaia di dipendenti a causa della riduzione della domanda».

Le aziende che sono rimaste aperte hanno avuto ulteriori problemi. A marzo gli stabilimenti di Scania, uno dei più famosi produttori europei di veicoli industriali, hanno dovuto interrompere la produzione perché gli operai non avevano più a disposizione alcuni componenti essenziali che provengono da paesi in lockdown, come la Francia. «È bastato questo per interrompere la produzione», ha detto a Reuters il CEO di Scania, Henrik Henriksson
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
noqot
Tornado
Tornado
Messaggi: 19655
Iscritto il: domenica 22 marzo 2009, 22:54
Località: Salerno - zona torrione alto
Stazione meteo: davis vantage pro 2
Fotocamera: canon 60D

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda noqot » domenica 24 maggio 2020, 11:34

Concordo pienamente con Sabato.
In Svezia è stata una catastrofe facendo il paragone con gli stati vicini e considerando che sono 4 gatti in quel Paese in proporzione all'estensione territoriale. E nonostante ciò praticamente non hanno avuto nessun beneficio in termini economici; ora sarà stata la globalizzazione, l'economia basata sull'export o quello che volete ma è un fatto incontrovertibile che stanno inguaiati uguale a quelli che hanno chiuso.
Del resto nell'unico lock down della storia precedente a questo e cioè quello del 1919 per la spagnola in USA si è visto che, tra le varie città americane, chi ha chiuso è anche ripartito prima.
Perchè è ovvio che la crisi economica deriva anche da fattori psicologici e se tieni tutto aperto quando non devi e si diffonde il virus, la gente è ancora più spaventata rispetto ai Paesi più prudenti e non consuma .. poi va al bar vabbè (peraltro oramai ci andiamo anche noi), ma bisogna fare un discorso sull'intera economia.
Stazione meteo Salerno - Torrione alto
http://www.campanialive.it/dati-meteo.a ... notorrione

sabato
Libeccio
Libeccio
Messaggi: 862
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2010, 22:13
Località: Napoli

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda sabato » domenica 24 maggio 2020, 14:51

Riportavo semplicemente i dati che si leggono sulle maggiori testate giornalistiche.
I consumi interni svedesi sono crollati del 5,4% (bar e ristoranti quasi -30%, abbigliamento -35%).
Senza contare che ogni malato Covid costa in media 32.000 euro).
Inseguire l'immunità di gregge, ammesso che esista, costa quanto 4 pandemie.
Ad esempio Repubblica ..
https://www.repubblica.it/economia/2020/05/23/news/lockdown_alternativa_crisi-257432517/

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30143
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux W7 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda Iceman » domenica 24 maggio 2020, 14:56

Svezia: 10 milioni di abitanti 4000 morti una catastrofe ?

lo 0,04% di morti una catastrofe? ma fatemi capire vorreste che le persone fossero immortali?
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
Ombra84
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 19293
Iscritto il: domenica 15 marzo 2009, 11:24
Località: Anacapri
Stazione meteo: Davis Vantage Vue
Sistema Operativo: Windows XP
Località: Anacapri

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda Ombra84 » domenica 24 maggio 2020, 15:06

Oh comunque in Svezia ha fatto più morti il Covid che la seconda guerra mondiale :p

Poi si l economia mondiale interconnessa ha causato comunque grossi problemi anche alle piccole economie che vivono di esportazione che non hanno fatto lockdown, come appunto quella svedese.
Stazione meteo Anacapri (NA)

Moderatore Globale.

sabato
Libeccio
Libeccio
Messaggi: 862
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2010, 22:13
Località: Napoli

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda sabato » domenica 24 maggio 2020, 15:10

Non 4000 morti. Ma 4000 morti in più. Quelli ufficialmente attribuiti al Covid.
Ma il problema non è questo. Il fatto è che sono ancora in crescita al ritmo di 400 nuovi contagi al giorno.
Il "picco" è ancora lontano.
Ed i costi economici sono stati pari a quelli degli altri paesi europei.
In termini sanitari poi basta fare il confronto (impietoso) con Danimarca e Norvegia ..

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30143
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux W7 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda Iceman » domenica 24 maggio 2020, 15:13

E anche se fossero 4000 in più rappresentano cmq un incremento dello 0.04% ma cosa volete da un epidemia che faccia tabula rasa di 8 milioni di abitanti su 10? per me sarebbe stata seria se avesse fatto 100 mila morti non 4000 ne avesse fatti poi 1 milione sarebbe stata catastrofica
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30143
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux W7 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda Iceman » domenica 24 maggio 2020, 15:19

Poi sentite i numeri non mentono poi più di tanto...

Casi positivi Lombardia rispetto all'Italia 38%
Morti Lombardia rispetto all'Italia 47%
Casi Nord Italia rispetto all'Italia 80%
Morti Nord Italia rispetto all'Italia 87%...

La spiegazione di Gallera in tv sul meccanismo di contagio con fattore R 0,5 è l'espressione massima del degrado politico di quell'area del paese e non solo... non vado oltre... la politica fuori dal forum ...ma questa me la state tirando per i piedi..
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
Ombra84
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 19293
Iscritto il: domenica 15 marzo 2009, 11:24
Località: Anacapri
Stazione meteo: Davis Vantage Vue
Sistema Operativo: Windows XP
Località: Anacapri

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda Ombra84 » domenica 24 maggio 2020, 15:29

Iceman ha scritto:
La spiegazione di Gallera in tv sul meccanismo di contagio con fattore R 0,5 è l'espressione massima del degrado politico di quell'area del paese e non solo...


Assessore alla sanità eh. #mitra
Stazione meteo Anacapri (NA)

Moderatore Globale.

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30143
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux W7 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda Iceman » domenica 24 maggio 2020, 15:39

Ma di che dobbiamo discutere scusate? ci rendiamo conto di quanto è accaduto o vogliamo farci inculcare che sia accaduto altro e che stia accadendo altro? ancora abbiamo bisogno di sentire le puttanate in tv o avremmo bisogno di iniziare a ragionare con il proprio cervello sull'argomento?
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
pipstin
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6130
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2009, 12:55
Località: Camaldoli Torre Caracciolo (NA) 320 mslm
Sistema Operativo: Google Chrome
Contatta:

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda pipstin » domenica 24 maggio 2020, 16:25

Iceman ha scritto:Poi sentite i numeri non mentono poi più di tanto...

Casi positivi Lombardia rispetto all'Italia 38%
Morti Lombardia rispetto all'Italia 47%
Casi Nord Italia rispetto all'Italia 80%
Morti Nord Italia rispetto all'Italia 87%...
.


Fonte prego =))
Voglio anch'io le canne albanesi....voglio vedere quello che nessuno ha visto mai :p

Stazione meteo Napoli Fuorigrotta

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30143
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux W7 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda Iceman » domenica 24 maggio 2020, 16:27

sorry fonte Pipstin
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
noqot
Tornado
Tornado
Messaggi: 19655
Iscritto il: domenica 22 marzo 2009, 22:54
Località: Salerno - zona torrione alto
Stazione meteo: davis vantage pro 2
Fotocamera: canon 60D

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda noqot » domenica 24 maggio 2020, 17:19

In Svezia le cose sono andati in mode pessimo, lo dicono i numeri.
Il paragone va fatto con i Paesi vicini però e se fate il paragone con gli altri Paesi scandinavi, il confronto è imbarazzante e svela la miopia di chi governa quel Paese.
Ma non è questo il punto.
Questa pandemia ha preso soprattutto l'Europa occidentale + USA + Brasile (almeno tra i Paesi in cui c'è maggiore trasparenza di numeri). L'europa dell'est e scandinava sono stati ai margini (secondo me per la capacità della Germania di contenere l'espansione nella propagazione verso nord o per qualche altro motivo).
Ma laddove il virus è riuscito a correre ma non sono state prese misure adeguate per tempo (GB, USA, Brasile) è stata una carneficina, nonostante un pò ovunque alla fine il lock down è stato fatto.
Ma cmq venendo all'Italia è un fatto incontrovertibile che le epidemie influenzali prendono in maniera uniforme tutto il Paese ed anzi la Campania (forse per il numero di abitanti) è spesso tra le più colpite (v. epidemia 2015 per es); quindi, visto che il tipo di infettività del covid è simile ai virus influenzali, nn vi è ragione di ritenere che questo virus, se lasciato correre, avrebbe risparmiato il sd.
Visto che l'eccesso di mortalità lombarda rispetto alla media reale è stata il 200% mentre da noi non vi sono stati scostamenti e considerato che (se ho capito bene) in Campania in questo periodo ci sono mediamente 5.000 morti al mese, potremmo aver salvato la vita (volendo calcolare solo marzo e aprile) nella nostra Regione a circa 20.000 persone, con il lock down. Vi sembrano poche?
Certo non sono numeri da peste bubbonica, ma secondo me hanno fatto bene a fare quello che hanno fatto.

PS. Mario non so dove Pip abbia preso quei numeri, ma sull'altro topic ci sono i dati ufficiali istat sull'eccesso di mortalità a marzo e aprile, che mi pare dicano ben altro. Con il numero dei morti "ufficiali" comunicati dalla protezione civile ci facciamo poco sinceramente.
Stazione meteo Salerno - Torrione alto
http://www.campanialive.it/dati-meteo.a ... notorrione

Avatar utente
pipstin
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6130
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2009, 12:55
Località: Camaldoli Torre Caracciolo (NA) 320 mslm
Sistema Operativo: Google Chrome
Contatta:

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda pipstin » domenica 24 maggio 2020, 17:44

Francesco sono numeri ufficiali fidati...comunque per me le carneficine son ben altre.

Io ripeto avrei sigillato alla cinese solo la Lombardia per un mese...ma ovviamente questa è una mia opinione.

Poi in futuro affronteremo seriamente il problema con i numeri,ma quelli veri e rapportandoli ad altri perché,ripeto,per me i morti sono tutti uguali.

Amen
Voglio anch'io le canne albanesi....voglio vedere quello che nessuno ha visto mai :p

Stazione meteo Napoli Fuorigrotta

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1837
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda sandro » domenica 24 maggio 2020, 17:50

IL dibattito a più voci è solo positivo.
Vorrei chiarire quello che potrebbe sembrare contraddittorio.
Io non sono stato contro "la chiusura"
O entusiasta per la non chiusura.
La chiusura ci voleva,per la nostra natura.
In Svezia non hanno chiuso,e questo mi ha fatto piacere.
Poi la delusione è stata che il rapporto morti/abitanti parla contro la non chiusura
Il punto,dal mio punto di vista, è
che c'è stato il caos.

Caos di decreti contraddittori,caos di auto cretinazioni, caos di episondi incoscienti di assembramenti,
caos di presunti esperti in tv,caos di chiarimenti,caos di tutto.

Io critico tutto questo,non la chiusura in se stessa.

Il più recente esempio di caos ? è quando ho letto che De Luca autorizzava l'accesso alle spiagge..

Ma come ?

finora hai mostrato il lato duro del tuo governo,
ed improvvisamente autorizzi l'accesso alle spiagge.
Ultima modifica di sandro il domenica 24 maggio 2020, 18:41, modificato 1 volta in totale.
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
noqot
Tornado
Tornado
Messaggi: 19655
Iscritto il: domenica 22 marzo 2009, 22:54
Località: Salerno - zona torrione alto
Stazione meteo: davis vantage pro 2
Fotocamera: canon 60D

Re: Riflessioni condivisibili o indesiderate sulla "Riapertura", dopo la quarantena passata scrivendo e lavorando.

Messaggioda noqot » domenica 24 maggio 2020, 18:01

ripeto Sandro il paragone lo devi fare tra le Regioni italiane .. ogni Paese ha una storia a sè .. ci sono tanti fattori che incidono.
Quali appassionati meteo siamo tutti un pò statistici ed è noto che più fattori si debbano considerare più è difficile arrivare a risultati certi,
Quindi meglio limitarsi forse a zone limitrofe, con stesso Governo (almeno centrale). E se fate il paragone tra le varie province del nord vedrete che le differenze di mortalità tra province limitrofe è notevole.
Ferrara ha avuto quasi la mortalità della Puglia, a Bergamo si è azzerata una generazione. Tra Emilia e Lombardia non ci sono norme diverse, distanze, densità di abitanti, qualità di strutture o comportamenti sociali diversi da considerare (o cmq in minima parte). Ed a sud dell'Emilia l'epidemia praticamente non c'è stata. L'effetto può essere solo del lock down
Ripropongo qua l'inequivocabile grafico.
Quanto alle norme confuse è politica, se vuoi ne parliamo, ma poi Mario ci banna :p
Allegati
Senza titolo.png
Stazione meteo Salerno - Torrione alto
http://www.campanialive.it/dati-meteo.a ... notorrione


Torna a “Piazzetta”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite