Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Se non trovate la sezione giusta per i vostri topic createli qui!
Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » venerdì 24 aprile 2020, 7:44

Troppo buono,e comunque fa piacere il tuo gradimento.


Ma,senza montarmi la testa,un anticipazione del post di stasera.





Venerdi 24 aprile t.min 10° circa San Fedele

Oggi 1° compleanno del mio nipotino Samuele.

Auguri,Samuele.

L’han chiamato
Buon Samuele.
Ma ha poi cacciato
cornecchie e chele.

Ancor di poche parole,
fa ammatir Mattia.
Gattona fra la casa e la stia,
Già vuol rovinare del padre le aiuole.

Oggi compie un anno,
sul finir della pandemia.
Si festeggia in economia,
ma non per questo tutti non lo ameranno.

Mattia voleva il bel tempo,
per una bella festicciola
con mamma e papà nel patio e nell’aiuola.
Alla faccia del passato maltempo.

Non ci saranno persone,
una torta e niente amichetti,
pochi di regali i pacchetti
Tutti i parenti vorrebbero dar l’adesione.

Ma tranquilli,con la fantasia
tutti quanti noi siamo li,
insieme a voi cuccioli.
Intanto vi lascio sta piccola poesia.

Mangiatevi una bella torta alle fragole,
oppure una crostata alla frutta.
Il brutto virus non ci ha distrutta
la nostra grande gioia amorevole.

Auguri,Samuele e Mattia
Dal nonno e da tutti con gran simpatia.

Giornata di lavoro nell’orto,(finalmente),dopo 3 giorni di maltempo,che sono sembrati un’eternità.
Continua l’attesa per le decisioni del Governo. Zona due light,o zona due tanto attesa ?
Mobilità solo nel comune dove abiti,o nella regione di appartenenza ?
Autocertificazione si,o no ?
Veramente stressante.
Continuano a migliorare tutti i parametri della Pandemia
,compresi i deceduti,che sono scesi a 420 nelle 24 ore.
Anche le raccomandazioni alla prudenza,non mancano. Mi trovano d’accordo.
Domani ricorre il 75° anniversario della Liberazione.
Che giorno poteva mai essere ?
Mercoledi,naturalmente,dieci anni e spiccioli prima del mercoledi che mi vide nascere.
I nonni mi raccontavano che quel giorno erano al lavoro nei campi,perché nell’alto Varesotto,
dove vivevamo la spartana e faticosa aria di fattoria,la 2° guerra Mondiale era arrivata in modo più attutito.
La Svizzera era,come è ancora,a pochi chilometri,gli spalloni portavano su e giù dal Ticino sigarette e viveri difficili da reperire.
Se non fosse stato per i bengala che illuminavano a giorno Milano,
con le susseguenti incursioni aeree degli Alleati,
( I bombardamenti di Milano durante la seconda guerra mondiale furono i maggiori che una città dell'Italia settentrionale
abbia subito da parte degli alleati della seconda guerra mondiale.
Nel complesso le incursioni effettuate su Milano e provincia furono centinaia, i morti circa 2000.)
per Pippo che girava la notte anche li,e per i due bombardamenti all’Aermacchi di Varese
, ( Due furono le incursioni che colpirono Varese nel mese di aprile 1944, durante la Seconda guerra mondiale. ...
Entrambi i bombardamenti avvennero di domenica, soprattutto per evitare una strage di operai nella fabbrica presa di mira,
quella dell'Aeronautica Macchi),si aveva la sensazione di vivere di vivere in un angolo privilegiato.
Anzi,mi raccontavano,che da una piccola altura nel terreno della fattoria,
si radunavano le persone per vedere quei tristi bagliori,ringraziando il cielo per esserne risparmiati.
Milano,in linea d’aria,dista da Varese una cinquantina di chilometri.
L’aria di un tempo era più tersa,che ne parliamo a fare…e come Milano vedeva le Alpi,
noi vedevamo la Madunina sul Duomo.
Era passato un anno dal bombardamento di Varese,le notizie non avevano
la velocità di propagazione di oggi,e,come già riportato nella riflessione sul suono delle campane,
furono proprio i campanili a diffondere la notizia che le grandi città del nord,erano state liberate.
Anche se ha un valore solo simbolico,
a tutti piace associare la Liberazione con la canzone notissima in tutto il mondo.

Bella ciao

Una mattina mi son svegliato
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
Una mattina mi son svegliato
E ho trovato l'invasor
O partigiano portami via
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
O partigiano portami via
Che mi sento di morir
Una mattina mi son svegliato
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
Una mattina mi son svegliato
E ho trovato l'invasor
O partigiano portami via
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
O partigiano portami via
Che mi sento di morir
E se io muoio da partigiano
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
E se io muoio da partigiano
Tu mi devi seppellir
Seppellire lassù in montagna
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
Seppellire lassù in montagna
Sotto l'ombra di un bel fior
Tutte le genti che passeranno
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
Tutte le genti che passeranno
E mi diranno che bel fior
E questo è il fiore del partigiano
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
E questo è il fiore del partigiano
Morto per la libertà
Tutte le genti che passeranno
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
Tutte le genti che passeranno
E mi diranno che bel fior
E questo è il fiore del partigiano
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
E questo è il fiore del partigiano
Morto per la libertà
E questo è il fiore del partigiano
Morto per la libertà (grazie)
Anche se la festa della Liberazione è stata più volte criticata,
per me,per la mia formazione,
per tutta la mia vita,è stata ,
insieme a” quel mazzolin di fiori” ed a Baglioni,
un filo conduttore, di cui essere fiero.
Se penso alla politica attuale,non riesco a capire come siamo caduti così in basso,
dopo essere riusciti a riprenderci dalle macerie di due guerre disastrose.
Qualcuno festeggia il fatto che la festa di Liberazione,
quest’anno,non sarà vissuta nelle piazze.
Sono gli stessi che sputano infamie sul Sud,che cercano di dividere
Un’Italia che potrebbe essere meravigliosa.
E che non dovrebbero vendere nemmeno un giornale dei loro, dal Tevere in giù.
Nella nostra epoca, infatti, è doveroso ricordare cosa siano veramente il 25 aprile,
la Resistenza e la Liberazione.
È necessario farlo oggi perché la politica più spicciola ha ormai stigmatizzato negativamente questa festa,
riconducendola a una ricorrenza propria della Sinistra,
e sta cercando di cavalcarla come motivo di divisione,
quando invece dovrebbe essere una festa che non ha bandiera politica
se non la bandiera della Libertà e della Pace.
Una celebrazione che non ha colore politico e non deve esser divisoria
, bensì unirci sotto le ali della libertà ritrovata, proprio grazie a quel periodo,
e che oggi deve esser difesa e mantenuta.
Una libertà che per molti oggi non è fisica, poiché costretti in casa per contrastare la pandemia.
Proprio per questo l’ANPI ha rilanciato a gran voce festeggiamenti
in linea con l’emergenza sanitaria: balconi intonanti “Bella Ciao” e celebrazioni sul web,
data l’impossibilità di manifestare in piazza.
Dopo la Pasqua,dopo la primavera,e prima della Festa dei Lavoratori,
non facciamoci scippare questa festa di tutti.
Allegati
25aprile-696x411.jpg
Ultima modifica di sandro il sabato 25 aprile 2020, 0:01, modificato 1 volta in totale.
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31175
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda Iceman » venerdì 24 aprile 2020, 12:36

lo scrittore poeta Sandro non si smentisce... certo che nervi non poter festeggiare proprio con queste belle giornate.. ci rifaremo cmq..
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » sabato 25 aprile 2020, 0:06

Ps
. una bella bandiera la balcone,non dovrebbe mancare... :ola:
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » domenica 26 aprile 2020, 0:22

Sabato 25 aprile T.min 15,5° San Marco Evangelista,Festa della Liberazione.


Vivere in una piccola “Caprera”.
(oggi in tempi di blockdown).

Vivere su un’isola è sicuramente bellissimo,ma faticoso. E’ necessario avere i nervi saldi,giorno dopo giorno.
Ci vivo con Antonella.Dunque,siamo i soli abitanti di quest’isoletta,
nel lago magnum di questi anni del nuovo secolo,
e questo ha i suoi vantaggi,il primo pregio è la pace.
E’ un’isola a poca,pochissima distanza dalla terraferma,
dotata di pochi ma vitali comfort :
a) Un pontile che può consentire l’attracco di barche fino a 7 tonnellate
b) Ha una fonte di acqua potabile,fresca e senza calcare.
c) È dotata di corrente elettrica e di internet

Possediamo ben due barche,che stazzano circa 2 tonnellate l’una (stazza lorda).
Purtroppo sono momentaneamente fuori uso,una con le batterie scariche per il poco utilizzo,e l’altra bucata.
Se un’auto bucata è un problema facilmente risolvibile,basta un cric ed un ruotino,
quelli con la fascia arancione sul fianco,
con l’avvertenza di andare dal gommista appena possibile e di non superare gli 80 km/ora,
per una barca la cosa è un po’ più complessa.
Ci vuole un meccanico,non di quelli che riparano i ricordi,come me.
Ma un vero meccanico,di quelli con le mani sempre sporche di grasso.
Per fortuna,la lettera a),dove si parla del piccolo pontile,
ci consente l’attracco delle barche dei fornitori della terraferma,
e riusciamo ad avere viveri e materiali vari.

Se il nostro meccanico,Giuseppe,con il suo burbero garzone di bottega,Vincenzo,
mantengono le promesse,lunedi 4 maggio potremo avere almeno una barca riparata,
quella bucata,e lasciare un pochino l’isola per fare un po’ di compere voluttuarie,
e che ci sembra eccessivo farcele portare sull’isola.
Cose che potrei elencare ma che, se non interessano a nessuno,interessano me..
(per ricordarmele fra otto giorni,raramente mi succedono delle amnesie,e sempre per cose importanti)
3) ricomincio sempre da tre
4) chiodi e viti varie,sono rimasto a secco.
5) un avvitatore nuovo,l’altro è caduto nel lago,e io non so nuotare.
(anche se,ormai,sarà arrugginito,e sarebbe inutile ripescarlo)
6) grappa (sono due mesi che non l’abbraccio).
7)ferramenta vari
8) colori e vernici
9)aggiornerò più tardi l’elenco,perché ho dimenticato cos’altro.

Trovandoci sulla terra ferma,faremo un salto nelle verdi colline del Sannio,
per un abbraccio,distanziandoci (come da Dpcm)
a Marta,Luciano ed i due nipotini Mattia e Samuele.
Vorremmo tanto anche passare da Acilia,per fare la stessa cosa con Sara,Ale ed Arianna,
ma sono fuori regione, e non c’est pas possible,
pour le moment,purquoi le Dpcm ne le permet,
le shérif Vincenzo peut t’arreter.

Fatte queste poche cose,sempre con mascherina,guanti usa e getta e passamontagna,
ci ritireremo di nuovo sulla nostra piccola Caprera.
Come la vera Caprera,che trae probabilmente il suo nome dall’abbondanza di capre selvatiche,
anche il terreno della Piccola Caprera,
sessant’anni fa,prima che mio suocero l’acquistasse,
era tenuta in ordine da capre autoctone.
Come su Caprera,dove Giuseppe Garibaldi visse gli ultimi anni,
proprietario dell‘isola,e su cui venne esiliato dal Re,
a causa della sue lotte ai virus che infestavano il Mondo.
Anche qui vivrà presumibilmente,un altro più modesto Garibaldi Sandro,
i suoi ultimi ventenni di vita, occupandosi di agricoltura e di documentari. Niente più politica.

Torno torno alla Piccola Caprera,nell’arcipelago detto “del Giardino di Piana” insistono altre sei isolette.
In una,quasi un corpo estraneo,vivono due cinesi anziani,che si fanno i fatti loro,e pure quelli degli altri.
Li ignoriamo,nemmeno li salutiamo,ma se la sono cercata .
Come ? Facendo uso di veleno per gatti e capre.
In un’altra vive una persona sola,a volte la viene a trovare un nipote simpatico.
Senza infamia e senza lode.
Nella terza un’altra coppia anziana,l’unica che ha legato con i cinesi.
Il che è tutto dire. Sorvoliamo.
Nella quarta una famiglia di tre persone. Rapporti corretti,anche se formali.
Nella quinta un avvocato,Mauro,la sorella e la madre anziana.
Vista la distanza veramente minima,ci separa un braccio di lago di quattro metri,
ci scambiamo,senza mascherine di sorta,opinioni sul tempo
i rispettivi orti e gatti,e la cura delle nostre isole,
a cui dedichiamo molto tempo e passione.
Non mangiamo magari insieme,ma ci rispettiamo.
Nella sesta.Due amici,i loro genitori e la figlia dall’aspetto arabo,anche se araba non è.
Con loro c’è una vera amicizia,ma i nostri
scambi,temporaneamente e chissà per quanto,
sono limitati a chiacchierate dai nostri terrazzi sul lago.
Anche loro hanno tre barche medie,inutilizzabili,almeno fino al 4 maggio.
Sembra un’ecatombe di barche (meglio loro che noi)
Ma non lo è,perché gli abitanti delle prime quattro isole
li vediamo andare su è giù per il lago,come se quasi niente fosse.
Beati loro.
Una volta si diceva ”beata ignoranza”,ma oggi non è più “politically correct”.
Sono due espressioni ironiche,ma tant’è .

Se la riparazione della macchina bucata mantiene,
ho anche intenzione di andare in una fungaia campana,mercoledi,
anche solo per calpestarne i ricci vecchi delle castagne,
(ed ho già seminato un indizio imprudente),
non certo alla ricerca dei primi porcini,gallinelle e russule.
Per questi doni del bosco,è veramente troppo presto.
Se ne parlerà a novembre,quando sarà troppo tardi.

Questa uscita a funghi sarà la seconda più malinconica di sempre ,per me.
La prima è stata quando ho fatto la prima escursione,nei boschi della Valcuvia,
sul Monte Nudo,passando per Arcumeggia e Agra,
senza mio padre,che fu per tanti anni la mia guida ed il mio istruttore.
Quello che mi ha trasmesso i segreti del “fungiatt”,
dal silenzio, alla pulizia dei funghi nel bosco,
al rispetto per gli esemplari non commestibili,
senza farne una inutile e dannosa distruzione.
Quello che mi ha insegnato a convivere con le vipere e l’aspide, vero virus dei boschi Prealpini,
che,a differenza della vipera,timida,non scappa.
Se infastidito,anzi ti attacca,ti insegue,
e se scappi in discesa,ti raggiunge a salti.
Non è una credenza popolare,credo,e l’ho sempre creduto.

La seconda esperienza malinconica è quella di andare a funghi ,dopo quasi quarant’anni,
senza la compagnia di Aldo,che ha avuto la fortuna di morire ad 84 anni,prima della Pandemia.
Era un secondo padre,ed a volte,uscivamo anche senza speranze di funghi,
solo per parlare dei nostri crucci,piccoli o grandi.
Riposa in pace,grande amico Alduccio.
Mi mancherai e mancherai ai miei figli maschi,Pino e Simone.
Quando erano più piccoli e venivano con noi,
tu li tentavi sempre offrendogli del denaro per i loro funghi.
Naturalmente,ben istruiti,rifiutavano.
Ma che sofferenza,era,per loro.

Per natura ed esperienza,ho sempre convissuto con la prudenza antivirus,
dalle vipere, alle promiscuità alimentari ed igieniche,
mai bevuto da una bottiglia o da un bicchiere di un estraneo.
Mai accettato caramelle dagli sconosciuti.
E vivere su un’isola disabitata,ti aiuta anche in questo.
Hai meno timore per la delinquenza,con i droni in cielo,ti senti più sicuro.
Ti senti più sicuro,anche se un poco ansioso,quando passa la motovedetta
delle Guardie Locali, a dirti di rimanere sull’isola,perché il lago è in tempesta.
Ti senti più sicuro con loro,le Guardie Locali, i Carabinieri,
la Finanza,le Ex Guardie Forestali,
addirittura con la Polizia Penitenziaria,con la Polizia Funeraria,quella,ittica,
quella ornitologica in giro a controllare le autocertificazioni.
Ai quali si aggiungono Esercito ,Aviazione e la mia Marina.
Spero che le competenze ed esperienze che hanno maturato sul campo,
vengano ,d’ora avanti utilizzate contro i mariuncelli,
che ci fanno dormire con al mazza da baseball vicino a letto.

Ed i grandi mariuoli che popolano la Finanza Mondiale.
Contro i quali ci vogliono carceri speciali,con la porta che si apre solo verso l’interno,
un interno senza maniglie e maniglioni.
Anche se raggiungere l’auto sufficienza,su una piccola isola,
è impossibile,noi siamo a buon punto.
Se fino all’anno scorso,ch aveva l’ultimo HIfhone,Hipood,HIchitemmuort,era un privilegiato,
ora siamo noi che abbiamo un orto,un frutteto,
un pollaio ad esserlo.
(il pollaio per ora non ce l’ho,Antonella non si fa convincere)
Ma si sa,con le donne,i motori e le barche ci vuole pazienza e prudenza.

Quando abbiamo chiamato la nostra isoletta “Caprera”
Lo abbiamo fatto con tutti i ragionamenti.
I pro ed i contro non sono mancati.
Ma ,in questi ultimi minuti mi si è installato un virus nel cervello,che me lo rode.
Non sarebbe stato più logico chiamarla
“L’isola che non c’è” ?

L'isola che non c'è
Edoardo Bennato
Seconda stella a destra
Questo è il cammino
E poi dritto, fino al mattino
Poi la strada la trovi da te
Porta all'isola che non c'è
Forse questo ti sembrerà strano
Ma la ragione ti ha un po' preso la mano
Ed ora sei quasi convinto che
Non può esistere un'isola che non c'è
E a pensarci, che pazzia
È una favola, è solo fantasia
E chi è saggio, chi è maturo lo sa
Non può esistere nella realtà
Son d'accordo con voi
Non esiste una terra
Dove non ci son santi né eroi
E se non ci son ladri
Se non c'è mai la guerra
Forse è proprio l'isola
Che non c'è, che non c'è
E non è un'invenzione
E neanche un gioco di parole
Se ci credi ti basta perché
Poi la strada la trovi da te
Son d'accordo con voi
Niente ladri né gendarmi
Ma che razza di isola è?
Niente odio e violenza
Né soldati né armi
Forse è proprio l'isola
Che non c'è, che non c'è
Seconda stella a destra
Questo è il cammino
E poi dritto, fino al mattino
Non ti puoi sbagliare perché
Quella è l'isola che non c'è
E ti prendono in giro
Se continui a cercarla
Ma non darti per vinto perché
Chi ci ha già rinunciato
E ti ride alle spalle
Forse è ancora piu pazzo di te.

Noi non ci abbiamo rinunciato e l’abbiamo trovata .
Chi ci crede come noi,la cerchi.
E la chiami come vuole,ma non “isola che non c’è”
C’è !
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » lunedì 27 aprile 2020, 8:33

Domenica 26 aprile t.min. 12,5° circa San Pellegrino
Tempo bello.

Aprile sta finendo,e la quarantena non se ne va
Sto diventando impaziente,e questo lo sai tu
In spiaggia di ombrelloni non ce ne sarann più
È un rituale nuovo,l’han voluto gli scienziati,già…

E’ tempo che i cinghiali se ne vadan dalle città
Il 4 Maggio sta arrivando, inutilmente anche qua
Noi saremo ancor bloccati sull’isola,non è una novità
Ma stiamo pur sicuri,sta storia non si dimenticherà.

E’ una innocente parodia della famosa canzone
dei Righeria, che non si adombreranno certo.

Speravo Cominciasse questa penultima domenica di isolamento,ma Peppe,la sera,
è stato palloso ed inconcludente come non mai.
Sulla nostra isoletta,siamo miti,ma non fessi.
Non è che,perché li abbiamo scelti noi,Peppe il meccanico e Cienzo lo sceriffo,
ce li teniamo ad ogni costo,e pendiamo sempre dalle loro labbra.
Se ci imbrogliano,li cambiamo,come loro ce ne sono ancora.
Lontano,ma non troppo,dalla terraferma arriva il bel
canto di un gallo.
Insieme al ronzio delle api intorno ai fiori di mandarancio dell’isola,mattiniere come me,
insieme all’assenza della barca della raccolta differenziata,
fanno di questa giornata una giornata di speranza.

Le api ed il gallo,mi rassicurano sul livello di inquinamento del nostro piccolo arcipelago
(sulla terraferma non so,ma credo sia uguale)
L’assenza della barca della differenziata mi ricorda che è domenica.

Vedremo stasera che domenica sarà stata.
Alle 20.20 conferenza stampa del Governo.

E’ arrivata la sera.
Non so come la penserò domani,ma oggi penso che si sia conclusa nà chiavica.

Buona notte.
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » martedì 28 aprile 2020, 9:14

Martedi 28 aprile t.14,4 circa San Pietro Chanel
Il sole sorge a Caprera (La Maddalena) alle 6,22
Il sole sorge a Caprera(isola che non c’è) alle 6,02
Sto imbambolato sul pontile da domenica sera,indeciso se buttarmi nel lago delle idiozie,
o continuare la mia quarantena, in ironia, nella mia isoletta che non c’è.
Antonella sta qua,è un affetto stabile,e questo mi rincuora un po’.
Ho trovato molta forza che si era affievolita,prendendo a martellate i televisori di casa.
Erano tutti televisori del tipo che non sarà più autonomo fra poco,
(ci vorrà un altro cazzo di decoder,per ingrassare chi li fa e chi li ha voluti)
e quando avranno trovato il vaccino contro il covid,ne comprerò altri adatti a vedere tutte
le stronzate che vi si dicono,i tuttologi e per sentire le previsioni del tempo e le partite di Sky e Dzone.
(non tutte,per essere precisi,difatti seguo solo pedissequamente solo Paolo Sottocorona).

le pubblicità tutte uguali dell’andrà tutto bene,gli appelli dei politici a far il contrario di quello che fanno loro.
Sull’isola arrivano gli echi dei tanti che si sono stancati delle ipocrisie :
se è vero che il virus non è ancora sconfitto,è anche vero che non posso far parte di certi cori che accettano tutto,
che sono contenti di essere inondati da ipotesi future,che hanno capito tutto.
Sono stanco di essere considerato un bambino capriccioso,
ma credo di avere il diritto di farmi una salutare camminata
(non sul lungomare affollato) ma in una stradina deserta del Matese,
di andare a comprare un avvitatore bruciato ed i chiodi,un cacchio qualunque che mi serve,
senza portarmi appresso la raccolta di autocertificazioni usate solo dai timorati della legge.
Il delinquente se ne fotte delle autocertificazioni,non le fa.
Ed io non lo sono. MA le odio lo stesso.
Farlo capire è difficile,nel senso che non sono capace di essere chiaro. Pazienza.
Essendo in un diario,non posso non annotare che la notte fra il 25 ed il 26 aprile,
ho rischiato di perdere in un incendio una nipote con il suo piccolo,salvandosi scappando sui tetti.
Una sua amica ha aperto una raccolta fondi per aiutarla . Se ci riesco,metto un link,spero con l’autorizzazione del sito.
https://www.gofundme.com/f/incendio-hou ... etEBuS3EyI
Se mi arriva l’ok ,anticipo il post,che completerò stasera.
Ok arrivato.
Spiegherò in un topic apposito la situazione.
Ringrazio chi ha partecipato alla colletta online per mia nipote.
Giornata passata nel tormentone di chiarire chi sarebbero i “congiunti”
Pareri di certi azzeccagarbugli nostrani,è che siano i parenti legali.
Niente fidanzati/e,niente coppie di fatto,niente amanti.

Qualcun altro dice che i congiunti sono tutti quelli che,nella giurisprudenza
,hanno diritto ad un rimborso in caso di incidente con morti.
E’ intervenuta la ministra De Micheli,che ha forse chiarito :
congiunti sono anche fidanzati ed affetti stabili,senza obbligo di rivelarne il nome.
Rimangono esclusi gli amanti clandestini e,in un momento con tanti morti,
non è il caso di perdersi appresso alle sciocchezze.
Anche oggi parametri in discesa,con però i morti in leggero incremento.
L’ultima previsione è che saremo a zero contagi alla fine di giugno.

Citazioni dai commenti su Repubblica :

Come al solito.
Parlano da mesi del blocco burocratico che attanaglia gli italiani, poi continuano ad aggiungere burocazia
su burocrazia scritta in burocratese e partorita da insane menti di burosauri.
Addirittura demenziale, poi, è l'insistere con le autocertificazioni (unico paese ad averle introdotte)

Il problema è che ci sono dei maschi adulti, ma anche delle donne di qualunque età
che di "congiunti fidanzati" ne hanno più d'uno. E' prevista una graduatoria numerica?

congiunti che ? separare coppie solo perché non vincolate da un pezzo di carta...e' un ritorno al medioevo...


basterebbe poco per chiarire anziché confondere in partenza.
possibile che sia tanto difficile specificare che ogni attività all'aperto è consentita,
se sussistono le condizioni di distanziamento effettivo?
dobbiamo inventarci le differenze tra attività motorie, sportive,
statiche e quelle tra parchi urbani, spiagge e boschi, per consentirne alcune e vietarne altre?
basterebbe poco per chiarire anziché confondere in partenza


possibile che sia tanto difficile specificare che ogni attività all'aperto è consentita,
se sussistono le condizioni di distanziamento effettivo?
dobbiamo inventarci le differenze tra attività motorie, sportive,
statiche e quelle tra parchi urbani, spiagge e boschi, per consentirne alcune e vietarne altre?

IL decreto come prevedibile e come da sempre per ogni legge italiana è opaco,
fluido,accessibile a diverse interpretazioni,onde consentire a chi deve farlo rispettare
di essere sempre dalla parte della ragione.
Va avanti così da secoli.Ma detto questo chi mi fa girare le scatole
sono i giornalisti che fanno domande del cavolo a fine conferenza
e non si focalizzano sui problemi e sui dilemmi esposti in questo articolo.
Una classe giornalistica che fa pena.


E' sorprendente come fra tutti i Comitati e i consulenti non si trovi qualcuno che,
avendo capito cosa si vuole consentire e cosa si vuole vietare,
possieda anche la necessaria conoscenza della lingua italiana
per tradurre il tutto in messaggi semplici, comprensibili e non ambigui.

Moltissima gente non è in grado di capire un semplice messaggio perché
non ha la necessaria conoscenza della lingua Italiana e non capirebbe nemmeno consultando un vocabolario.
Per esempio chi si domanda la differenza tra visita parenti
e assembramento familiare, la differenza è chiara ma non per tutti.


da buon studente di liceo classico e da professore universitario,
ritengo che se devo rileggere tre volte una frase per capirne il senso,
e se nonostante ciò mi restano dei dubbi sulla sua interpretazione,
probabilmente la frase è scritta male.


Dovrebbe necessariamente essere rigorosamente viatato l'uso di termini stranieri
sopratutto in sedi istituzionali, leggasi parole non inserite nel vocabolario della LINGUA ITALIANA tipo Devoto-Oli,
spesso non traducibili e incomprensibili.
Molti sapienti mescolano francese e inglese sporcando la nostra lingua
e spesso non sanno cosa realmente dicono o delirano.


Hai già risposto alla tua stessa domanda: "...
qualcuno che, avendo capito cosa si vuole consentire e cosa si vuole vietare,...".
E' questo qualcuno che manca!
Nessuno vuol essere quello che ci mette la faccia: tutti sono buoni a "RACCOMANDARE". e basta
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » mercoledì 29 aprile 2020, 8:26

Mercoledi 29 aprile t.min 10° circa Pioggia
Santa Caterina da Siena. Patrona d'Italia e d'Europa.
Auguri alla mia cara zia Rina.
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31175
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda Iceman » mercoledì 29 aprile 2020, 10:03

sandro ha scritto:Sabato 25 aprile T.min 15,5° San Marco Evangelista,Festa della Liberazione.


Vivere in una piccola “Caprera”.
(oggi in tempi di blockdown).


E la chiami come vuole,ma non “isola che non c’è”
C’è !


Ricomincio da tre TOP n°1 :ymhug:

l'idea di associare la tua casa ad un isola e le auto alle barche la trovo geniale.

Io le mie due barche e la canoa a due remi le ho dovute sollecitare 3 volte in questi 40 giorni di isolamento altrimenti avrebbero avuto anch'esse bisogno del barcaiolo anche se io come barcaiolo me ne intendo e spesso le falle me le tappo da me

Quell'isola che non c'è solo a leggerla mi fa venire i brividi . E' un pezzo emozionante , di un album LP o 33 giri che dir si voglia interamente emozionante dal primo all'ultimo pezzo. Testi bellissimi, d'altri tempi ormai quando un cantautore era un cantautore.. se li paragoniamo ai cantautori di oggi mi viene da pensare al paragone tra Di Maio e De Gasperi.. ma la politica no.. ormai tu non te ne occupi io non me ne sono mai occupato...

mentre ti scrivo la merla è venuta a mangiare il cibo che offro loro nel piattino in balcone, vorrei catturarla per liberarle la zampetta da un filo attorcigliato nel quale si è impigliata e che le limita l'utilizzo della sua zampa sinistra ma temo sia una cosa praticamente impossibile.
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31175
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda Iceman » mercoledì 29 aprile 2020, 10:22

sandro ha scritto:Martedi 28 aprile t.14,4 circa San Pietro Chanel
Il sole sorge a Caprera (La Maddalena) alle 6,22
Il sole sorge a Caprera(isola che non c’è) alle 6,02
Sto imbambolato sul pontile da domenica sera,indeciso se buttarmi nel lago delle idiozie,
o continuare la mia quarantena, in ironia, nella mia isoletta che non c’è.
Antonella sta qua,è un affetto stabile,e questo mi rincuora un po’.
Ho trovato molta forza che si era affievolita,prendendo a martellate i televisori di casa.
Erano tutti televisori del tipo che non sarà più autonomo fra poco,
(ci vorrà un altro cazzo di decoder,per ingrassare chi li fa e chi li ha voluti)
e quando avranno trovato il vaccino contro il covid,ne comprerò altri adatti a vedere tutte
le stronzate che vi si dicono,i tuttologi e per sentire le previsioni del tempo e le partite di Sky e Dzone.
(non tutte,per essere precisi,difatti seguo solo pedissequamente solo Paolo Sottocorona).

le pubblicità tutte uguali dell’andrà tutto bene,gli appelli dei politici a far il contrario di quello che fanno loro.
Sull’isola arrivano gli echi dei tanti che si sono stancati delle ipocrisie :
se è vero che il virus non è ancora sconfitto,è anche vero che non posso far parte di certi cori che accettano tutto,
che sono contenti di essere inondati da ipotesi future,che hanno capito tutto.
Sono stanco di essere considerato un bambino capriccioso,
ma credo di avere il diritto di farmi una salutare camminata
(non sul lungomare affollato) ma in una stradina deserta del Matese,
di andare a comprare un avvitatore bruciato ed i chiodi,un cacchio qualunque che mi serve,
senza portarmi appresso la raccolta di autocertificazioni usate solo dai timorati della legge.
Il delinquente se ne fotte delle autocertificazioni,non le fa.
Ed io non lo sono. MA le odio lo stesso.
Farlo capire è difficile,nel senso che non sono capace di essere chiaro. Pazienza.
Essendo in un diario,non posso non annotare che la notte fra il 25 ed il 26 aprile,
ho rischiato di perdere in un incendio una nipote con il suo piccolo,salvandosi scappando sui tetti.
Una sua amica ha aperto una raccolta fondi per aiutarla . Se ci riesco,metto un link,spero con l’autorizzazione del sito.
https://www.gofundme.com/f/incendio-hou ... etEBuS3EyI
Se mi arriva l’ok ,anticipo il post,che completerò stasera.
Ok arrivato.
Spiegherò in un topic apposito la situazione.
Ringrazio chi ha partecipato alla colletta online per mia nipote.
Giornata passata nel tormentone di chiarire chi sarebbero i “congiunti”
Pareri di certi azzeccagarbugli nostrani,è che siano i parenti legali.
Niente fidanzati/e,niente coppie di fatto,niente amanti.

Qualcun altro dice che i congiunti sono tutti quelli che,nella giurisprudenza
,hanno diritto ad un rimborso in caso di incidente con morti.
E’ intervenuta la ministra De Micheli,che ha forse chiarito :
congiunti sono anche fidanzati ed affetti stabili,senza obbligo di rivelarne il nome.
Rimangono esclusi gli amanti clandestini e,in un momento con tanti morti,
non è il caso di perdersi appresso alle sciocchezze.
Anche oggi parametri in discesa,con però i morti in leggero incremento.
L’ultima previsione è che saremo a zero contagi alla fine di giugno.

Citazioni dai commenti su Repubblica :

Come al solito.
Parlano da mesi del blocco burocratico che attanaglia gli italiani, poi continuano ad aggiungere burocazia
su burocrazia scritta in burocratese e partorita da insane menti di burosauri.
Addirittura demenziale, poi, è l'insistere con le autocertificazioni (unico paese ad averle introdotte)

Il problema è che ci sono dei maschi adulti, ma anche delle donne di qualunque età
che di "congiunti fidanzati" ne hanno più d'uno. E' prevista una graduatoria numerica?

congiunti che ? separare coppie solo perché non vincolate da un pezzo di carta...e' un ritorno al medioevo...


basterebbe poco per chiarire anziché confondere in partenza.
possibile che sia tanto difficile specificare che ogni attività all'aperto è consentita,
se sussistono le condizioni di distanziamento effettivo?
dobbiamo inventarci le differenze tra attività motorie, sportive,
statiche e quelle tra parchi urbani, spiagge e boschi, per consentirne alcune e vietarne altre?
basterebbe poco per chiarire anziché confondere in partenza


possibile che sia tanto difficile specificare che ogni attività all'aperto è consentita,
se sussistono le condizioni di distanziamento effettivo?
dobbiamo inventarci le differenze tra attività motorie, sportive,
statiche e quelle tra parchi urbani, spiagge e boschi, per consentirne alcune e vietarne altre?

IL decreto come prevedibile e come da sempre per ogni legge italiana è opaco,
fluido,accessibile a diverse interpretazioni,onde consentire a chi deve farlo rispettare
di essere sempre dalla parte della ragione.
Va avanti così da secoli.Ma detto questo chi mi fa girare le scatole
sono i giornalisti che fanno domande del cavolo a fine conferenza
e non si focalizzano sui problemi e sui dilemmi esposti in questo articolo.
Una classe giornalistica che fa pena.


E' sorprendente come fra tutti i Comitati e i consulenti non si trovi qualcuno che,
avendo capito cosa si vuole consentire e cosa si vuole vietare,
possieda anche la necessaria conoscenza della lingua italiana
per tradurre il tutto in messaggi semplici, comprensibili e non ambigui.

Moltissima gente non è in grado di capire un semplice messaggio perché
non ha la necessaria conoscenza della lingua Italiana e non capirebbe nemmeno consultando un vocabolario.
Per esempio chi si domanda la differenza tra visita parenti
e assembramento familiare, la differenza è chiara ma non per tutti.


da buon studente di liceo classico e da professore universitario,
ritengo che se devo rileggere tre volte una frase per capirne il senso,
e se nonostante ciò mi restano dei dubbi sulla sua interpretazione,
probabilmente la frase è scritta male.


Dovrebbe necessariamente essere rigorosamente viatato l'uso di termini stranieri
sopratutto in sedi istituzionali, leggasi parole non inserite nel vocabolario della LINGUA ITALIANA tipo Devoto-Oli,
spesso non traducibili e incomprensibili.
Molti sapienti mescolano francese e inglese sporcando la nostra lingua
e spesso non sanno cosa realmente dicono o delirano.


Hai già risposto alla tua stessa domanda: "...
qualcuno che, avendo capito cosa si vuole consentire e cosa si vuole vietare,...".
E' questo qualcuno che manca!
Nessuno vuol essere quello che ci mette la faccia: tutti sono buoni a "RACCOMANDARE". e basta


Altre sante parole ritrovo in questo tuo post...

L'utilizzo della lingua italiana sono quelle sulle quali mi ritrovo di più, in associazione al tuo giudizio sulla classe giornalistica attuale ( per me inesistente ormai).

Anche il virus come ho detto in altri post si comporta come si comportano tutti i virus ma a effetti diversi e conseguenze diverse almeno fino a quando non lo renderemo cosi scarico che se ne andrà a fare un giro altrove, non voglio essere vulgare anche se a volte esserlo ti eleva molto più in alto di quelli che ti pongono negli strati inferiori di una società mal stratificata..

Sulle auto certificazioni stendo un velo pietoso, l'hai già detto tu, una vergogna all'italiana na' presa per il deretano, ripeto non voglio essere vulgare, come solo gli italiani al potere sono in grado di sfornare.

un tempo comprai un libro "Comprendere Dante" per capire cosa azzolina voleva dire il sommo poeta che a prescindere dai versi iniziali era un intrico indistricabile come un labirinto di Cnosso di Minosse. Debbo dire che forse era più semplice comprendere il poeta toscano che quello scritto sui dcmp dove forse D=Dove C=cacchio M=mai P=pirla?
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » giovedì 30 aprile 2020, 9:11

sandro ha scritto:
Vivere su un’isola è sicuramente bellissimo,ma faticoso.





Sabato scorso,mi stavo riposando un pò davanti alla tv,dopo una giornata faticosa nell'orto.
Stavo vedendo un programma su Sky ,dove due venditori tentano di vendere proprietà favolose a danarosi clienti.

La puntata era ambientata su "La Maddalena",mi pare,ma non è importante.

LA venditrice disse : << Vivere su un’isola è sicuramente bellissimo,ma faticoso.>>

Ho spento la tv,istantaneamente,folgorato da quell'espressione.
E subito ho cominciato a scrivere quello che avrei pubblicato la notte.

sandro ha scritto:
Vivere in una piccola “Caprera”.


Il nome ?

In un ventaglio ristretto, "Caprera" ha vinto facile,essendo da sempre ammiratore di Giuseppe Garibaldi.
Oltre che di Alessandro Manzoni,ma questa è un'altra storia.
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » giovedì 30 aprile 2020, 9:17

Iceman ha scritto:Altre sante parole ritrovo in questo tuo post...

L'utilizzo della lingua italiana sono quelle sulle quali mi ritrovo di più, in associazione al tuo giudizio sulla classe giornalistica attuale ( per me inesistente ormai).



Ma le ultime righe sono citazioni da "Repubblica",non sono mie,anche se le condivido in pieno.
Tranne quando riporto <<da professore universitario>>

Mi piacerebbe,ma non lo sono. =))

Ps
Ne basta uno di professore,su questo sito... ^:)^
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31175
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda Iceman » giovedì 30 aprile 2020, 17:19

=))
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » giovedì 30 aprile 2020, 17:57

Giovedi 30 aprile, t. min. circa 14° San Pio V papa
Bel tempo.
Il sole è sorto sulla mia isola alle 06,00 e tramonterà.
Stamattina cominciata male. Ho rappezzato alla meglio la barca bucata,(ruotino
ed Antonella è uscita con il faldone delle autocertificazioni,per andare dal dentista. Una visita non rinviabile.
Dopo pochi minuti che era salpata,è tornata al pontile.
Il computer di poppa ha segnalato un’anomalia.
Maledetti quelli che hanno progettato queste barche “Fiat Idea”,chi le ha vendute e chi le ha comprate nuove.
Io l’ho comprata usata ,ed in quasi due anni ho visto le facce brutte del cantiere nautico,
più volte che in venti anni di barche “Ford Fiesta”.
Nell’ultimo ventennio,ne ho avute due,(una ancor oggi) è non mi hanno mai dato OMBRA di fastidio.
Essendo proprietario di seconda mano,non ho colpe.
( 3° Legge di Brhaun).
Estrazione rinviata.
Come quelle del lotto,d’altra parte.
Tornando alla barca,da buon marinaio. Meglio raddrizzarla.
Cazzando le vele e via di bolina.
Ho contattato i Cantieri Navali di Caiazzo,oggi
vengono a Caprera a rimorchiarmi la mia sconquassata barca. Se non si raddrizza,
stavolta la prendo a martellate nei mosconi di prua.
Già che c’è,dovrà anche togliere il ruotino,e mettere il l’elica originale riparata.
Sperem,che Dio ce la mandi buona.
Sulla terraferma,intanto,mentre io costruisco un armadietto smontando un altro mobile che non ci serviva più,
continua la stopposa questione su chi è il padrone del pallone ;
se il Governo centrale od i governatori delle regioni di Centrodestra.
E fra il nostro secondo Papa Bergoglio ed i vescovi CEI.
Questioni di lana caprina,specialmente quest’ultima.
#iostoconBergogliodue.(credo) Chi vuol pregare,può pregare anche in una stanza di casa sua.
Matteo 6,5-8
5 Quando pregate, non siate simili agli ipocriti
che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze,
per essere visti dagli uomini.
In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa.
6 Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta,
prega il Padre tuo nel segreto;
e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.

7 Pregando poi, non sprecate parole come i pagani,
i quali credono di venire ascoltati a forza di parole.
8 Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro
sa di quali cose avete bisogno ancor prima che gliele chiediate.

Per quanto riguarda la comunione, la mia prima suocera mi ha insegnato che,
in caso di impedimento,anche un pezzettino di pane,può sostituire l’Ostia Benedetta.
#iostoconBergogliodue (forse) perché Bergogliouno,qualche giorno prima,
sembrava esprimersi diversamente,rammaricandosi del fatto che i fedeli non potevano riunirsi nelle chiese.
Non mettendo in dubbio il dogma dell’infallibilità Papale,mi addosso ogni colpa per non capire bene
quale dei due Bergoglio sia da appoggiare.

La prima questione è appena più complessa,e se la ragione dovesse propendere per i Governatori, (forse)
sarebbe una piccola Babilonia.
Dovrebbero avere(forse) in mano il polso (o il polso in mano) della popolazione da loro soggiogata.
Ma forse,hanno più in pugno gli interessi politici ed economici locali,altro che salute pubblica.
Sennò,a cascata,ognuno dei 7904 Sindaci d’Italia sarebbe legittimato a fare una sua ordinanza.
Ma,difatti,i Sindaci calabri sono in rivolta verso il loro Governatore
Diversamente, sarebbe una mega grandissima Babilonia.
Propendo per il Governo Centrale,a patto che si evitino :
ammonizioni
anacronismi
anticipazioni
arresti
attese
autocertificazioni
baldanze
castighi
certezze
consulti
correzioni di rotta
dappocaggini
debolezze
deleghe
eroismi
esitazioni
fragilità
fumosità
illusioni
imprecisioni
incertezze
indecisioni
indugi
ipotesi
lungaggini
modificazioni
pause
pene
perplessità
ponderazioni esagerate
presunzioni
pretese
promesse da marinaio
proroghe
punizioni
remore
retromarce
rettifiche
revisioni
rinvii
ripensamenti
sicurezze
sospetti
stoicismi inutili
Tentennamenti
tergiversazioni
termini stranieri
titubanze
traccheggi
Multe
Ecc.ecc.

In questa stopposissima questione,si inserisce,
come un elefante in un negozio di cristallo (fortunatamente chiuso,in questo caso, come gli altri negozi per il Covid)
quel cretino con il fazzoletto verde,che ha,udite udite,occupato le due Camere del Parlamento.
Addirittura hanno preso le distanze dal fenomeno,
i due leader suoi compagni di merenda,che hanno fatto pesanti distinguo. (e meno male)
Un “meno male “ speso male,perché in serata anche la bionda si è associata pure lei con i suoi,
all’occupazione del Parlamento. Manca solo in nano…
Lasciamo stare le motivazioni,
magari anche condivisibili, almeno in parte,ma l’atto in se stesso,
da chi è stato al Governo e vorrebbe tornarci,è per me inaccettabile.
In disaccordo,poi,con gli altri due. Con cui vorresti governare. (Stasera solo con il bauscia.)
Stopposo in questo caso,è per me sinonimo di penoso.
Le mie connessioni deteriorate,nella parte sinistra del cervello,ancora immerse nel liquido amniotico di 64 anni fa,
mi ha anche fatto affiorare “il troppo stroppia”.
Vuoi protestare,e protesta. Ma non esagerare.
Stroppi,ed i tuoi elettori,forse,non saranno più troppi.
Ora passiamo al tragicomico :
(dal mio punto di vista)
Il viceministro Sileri: «Inverosimile che riprenda la Serie A. Gli amici sono “affetti stabili”.
Possibile incontrarli dopo il 4 maggio»
Anche un amico può essere considerato un “affetto stabile” e quindi si potrà andare a trovarlo dopo il 4 maggio.
Lo ha affermato il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri intervenendo alla trasmissione di Radio Rai1 'Un Giorno da Pecora.
«Anche un'amicizia può essere un affetto stabile, come un fidanzato - ha spiegato Sileri - se è considerato un amico vero e non è una scusa.
Serve il buonsenso, questo è un periodo di transizione, servono le regole per far capire che non è un 'liberi tuttì».
Secondo Sileri è possibile che i casi tornino a crescere dopo l'allentamento del lockdown.
«Lo vedremo fra un paio di settimane - ha spiegato - ma è molto probabile»

Ora,che l’amico vero sia un affetto stabile,posso essere d’accordo.
Ma,chi lo stabilisce ?
Ma perché si devono fare queste precisazioni ai bambinoni dell’asilo Italiani ?
Perché,io che ho amici che si contano sulle dita di due mani,devo usare questa CAZZO di scusa per andare dove voglio ?
Perché ci trattano da imbecilli ?
Mi metto anche nei panni delle Forze dell’Ordine che devono controllare fogli e fogli,
quando non li devono anche compilare loro,per cose assurde e ipocrite . INUTILI, incontrollabili,
e che sarebbe sperpero di danaro pubblico controllarle.
Poi,confermando che sono io a non spiegare bene,invito chi sostiene le autocertificazioni a farsi un’altra birra.
Perché i governanti devono raggiungere vette così abissali nel lago delle idiozie ?
Sarebbe meglio dicessero : LIBERI TUTTI !
Sulla mia isoletta,ho fatto una bella ordinanza :
Fate quello che volete,solo non mi rovinate le piante di insalata.
E così,aprile 2020,lemme lemme,fesso fesso,se ne sta andando.
Domani è il Primo Maggio. E’ bene ricordarlo.

Il primo maggio 2004 ero nei luoghi natii.
Un ricordo in lumbard,poi tradotto in italiano.

Sira del prim macc dumilaquater a Laven

Vegni giò da Mumbell,
la gesa vecia ai spall,
quandu vedi ul lac,
e stracch me fermi lì a vardà.

Mò, tegnù sù dala porta sarada,
i spall e i anch balerin,
se ritroa in dì occ la pas dul ritorni,
de poc dì,per vardàà la sira.

Vardi i cipress e ul visin Rosa,
Laven e i sò spund,
i isoel e ul Piemunt,
fasaà sù de lus e und.

Foera dul bosc prufund,
una cà,
la cà di soegn,
mai mia.

Senti i tumb del mè noni Barbisun e del Pino,
visin, a Mumbell,anche se ì vedì mia,
tremà in ogni fil d'erba che salta foè
sot i mè pè.

Senti che urmai ul coer el pudria
ripusà, se per lur sunan i ur
i grand coer invisibii
di campaniì.

un unic ciel el brusa pian e el mis cia
in una lus luntana, i soegn, chi ghè mia,
i dulurus desideri di viv,
e i ha fà diventà veri e eterni.

sandroforlani, emigrant.






Sera del 1° Maggio duemilaequattro a Laveno


Scendo da Mombello,
la chiesa vecchia alle spalle,
quando vedo il lago,
e stanco mi fermo lì.

Ora, sorrette dalla sua porta chiusa,
le spalle e le anche malferme,
si raccoglie negli occhi la pace del ritorno,
di pochi giorni, per guardare la sera.



Guardo i cipressi ed il vicino Monte Rosa,
Laveno e le sue sponde,
le isole ed il Piemonte,
avvolti di luci e di onde.


Ai margini del bosco profondo,
una casa,
la casa del sogno,
mai mia.

Io sento le tombe di mio nonno e di suo figlio
vicine,a Mombello,anche se non le vedo,
tremare in ogni erba che spunta
sotto i miei piedi.

Io penso che ormai possa il cuore
sostare,se per loro battono le ore,
i grandi cuori invisibili
dei campanili.

Un unico cielo brucia lento e confonde,
in una luce lontana, i sogni,gli assenti.
i dolorosi desideri dei vivi,
facendoli veri ed eterni.

sandroforlani,emigrante.

Non mi ero ancora fatto le protesi alle anche,
la tristezza era dovuta al ricordo dei miei morti Varesini.
I nonni,mio padre,a cui si sono purtroppo aggiunti troppi altri.

LA zia Angela,gli zii Pierino,Virginio,Carlo,Agnese,
i cugini Carla E Delio,il mio amico fraterno Silvano.
La madre dei miei figli,Delia,là sposata.
Ma,nonostante tutto, Cazza le vele e via di bolina.

Vivere da quasi due mesi su questa isoletta di Caprera,
mi rinnova l’amore per il mio lago.
Risento i profumi di lago,rivedo le arborelle ed i coregoni guizzare sotto riva,
Tramontare il sole sull’acqua,fra i monti,come in un sogno.
Se c’è vento,negli occhi decine di barche a vela,
i veloci aliscafi ed i potenti traghetti,le barchette caratteristiche lombarde.

Chiedo perdono a chi non ci crede.
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » giovedì 30 aprile 2020, 22:36

Venerdi 1 maggio 2020 t.min penso intorno 1i 10° circa san Giuseppe operaio,questo è incontrastabile.
Il tempo ? non so essere ancora preciso.

Poichè ieri ho scritto un post corto,oggi lo vorrei scrivere lungo.
Non tutti approveranno.

PREFAZIONE

A differenza di ieri,cominciata malissimo con l’avaria della barca principale,
poi ritirata dai cantieri navali di Caiazzo.
La mattina della festa dei lavoratori è cominciata benissimo.
Avevo programmato una pausa dei lavori,ma ieri sera è venuto il boscaiolo
,burbero ma onesto,che mi rifornisce di legna da ardere per le stufe.
Mi ha proposto di scaricarmi una prima tranche (non so come si scrive in italiano)
di legna per il prossimo inverno. La proposta è di scaricarmela in una forbice oraria che va dalle 6,30 alle 7,30.
Ho accettato,perché è un compromesso accettabile. Sennò avrei accettato ugualmente,
non volendo contrastare i miei fornitori,come amavo non contrastare i miei clienti.
Anche clienti che avrei preso volentieri a calci nel diddietro,hanno avuto ragione sempre,incontrastavolmente.
Sono un tipo incontrastante. Me ne vanto.
Fatto sta,che per mettere a posto 12 quintali di legna,stamattina,mi giocherò la mattinata intiera.
(e’ solo la prima tranche,ripeto,ogni mese fino ad agosto,ne transcerò altre tranche,
in modo di differenziare gli acquisti,Il prossimo inverno,oltre a veder sicuramente,
la seconda tranche di coronavirus,sarà freddissimo,ed occorre farne scorte adeguate.
Non mi sono fatto cogliere impreparato,e non poteva essere diversamente,stante la mia saggezza.
Facciamo l’esempio classico : per il prossimo inverno mi servono 60 quintali di legna.
Li compro tutti ad inizio ottobre. Cazzata mostruosa.
Mi porterebbero legna verde,tutta tagliata il giorno prima,in un bosco “dove coglie coglie”
Invece,comprandola in sei tranche,da aprile a settembre,minimizzo i rischi.
Intanto,in primis,si dice,il boscaiolo se sta accuort !
Capisce che tanto fesso non sono.
In secondis,su sei tranche, ne può capitare una tagliata in un versante a nord,umido,
e perciò che brucerebbe male.
Se ne capitassero due,il boscaiolo farebbe bene a cambiare mestiere,magari lo zappatore,
che zappa oggi e zappa domani,qualcosa zapperebbe.
In terzis,si otterrebbe una dilazione nell’investimento,senza garanzie per il venditore di ottenere
la quartis,quintus e sestis fornitura,se non mantiene la qualità delle primis tre forniture.
Compra la legna per l’inverno !
Sembra facile,ma senza la giusta cazzimme,ti fottono sicuro.
E poi il peso !!!
Cittadini,se mai vi servisse legna per il caminetto, occhio …
Se vi portano la legna con regolare scontrino della pesa pubblica
,notare subito se sono in due,se sono obesi o magri,se sono alti o bassi.
La tara è incontrovertibile,ma se all’atto della pesata,in vostra colpevole assenza,
rimangono sul (nel) mezzo due boscaioli obesi,alti,
allora vi hanno fottuto due quintali/duequintali e mezzo di corrispondente legna.
Se ,viceversa,arriva uno solo,piccolo,magro,vi ha fottuto 65 kg di legna.
Poco o tanto,vi hanno sempre fottuto.
Poi il legame con il tempo : se vi portano la legna dopo 10 giorni di pioggia,
vi hanno fottuto il 20% per cento del peso.
Su venti quintali,vi hanno addebitato 250 chili di lardo,e quattro quintali di acqua.
Ergo,vi hanno portato 13,50 quintali di materia bruciabile su 20 quintali pagati.
E allora ?
Non c’èe via di scampo ?
No,vai con la pandarella a casa del boscaiolo,fatti dare 5 quintali di legna,
pesati davanti a te con la stadera,e saranno 5 quintali bruciabili.
Noi hai la pandarella ?
Rinuncia a bruciare legna.
E tu ?
Che te la fai portare ?
Dopo 40 anni circa di acquisti di legna, non essendo cittadino,è molto difficile che mi fanno fesso.

Ma comunque,preferite la quercia od il faggio.
Qualunque altro legno è una mezza sola,a meno che non ve lo diano gratis.
MA neanche gratis,certa legna non la voglio.
Quella di melo e di pero,è contorta,e si ammucchia malissimo.
Quella di olivo è buona,ma essendo molto oleosa,sporca la canna fumaria,con il rischio di incendio più frequente.
Oltretutto è cavernosa,ed ospita molti insetti,che infestano la legnaia.
Quella di pioppo è come la carta,brucia in un lampo.
Quella di acacia è buona solo se non ci sono querce e faggi.
Quella di castagno,no,per l’amore del cielo,scoppietta come a casamicciola il 31 dicembre,
col rischio di propagare incendi
Quella di lapislazzulo non so,mai usata,
quella di albicocco è ottima,anche per avviare camini e stufe,così come la potature di rose e di vite.
Ottima anche quella di agrumi,limoni et similia.

Come prefazione,forse,mi sono dilungato troppo.
Anche come tempismo,mi sono anticipato di qualche ora.
Ma sulle isole,capita anche questo.
Specialmente su quelle che non ci sono,è tutto fantastico.

A stasera,cioè,domani sera
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » venerdì 1 maggio 2020, 14:40

Dopo la prefazione,il prologo.

Prologo

Puntuale come le bollette tim,alle 7,30 è arrivata la prima tranche della legna inverno 2020/21

A giudicare dalle motoseghe che si sentono nei dintorni sarà un inverno freddo,se non molto freddo.

Un amico mi riferisce di uno studio dell'Università "nothing " associata "Nottingham Trent universitày" rivela che,a causa di combinazioni ascientifiche,anacronistiche ed anafilattiche,il prossimo inverno,per o sopravvissuti sarà molto freddo,se non freddissimo.

Dunque via al piano ordinario di approvvigionamento legna.
,
Allegati
IMG_20200501_143632.jpg
IMG_20200501_143609.jpg
IMG_20200501_143647.jpg
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31175
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda Iceman » venerdì 1 maggio 2020, 21:59

Che meraviglia immagino il profumo della legna :D
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » venerdì 1 maggio 2020, 23:31

Si,mi sono proprio divertito a sistemarlo come mio padre mi ha insegnato 60 anni fa.
A quattro/cinque anni già accatastavo legna in primavera per l'inverno successivo.


Post definitivo del 1° maggio 2020,dall’isola dormiente.

Tu non cercare nulla.
Non c'è niente da trovare.
Quando verrà il suo tempo si dissiperà il buio.
Scintillerà la luce rinata.
Niente è concluso, tutto continua.
E tu sarai allegro. O forse no.
Tra sparire e ricominciare.
L'impossibile accade.
Come e perchè non è stato svelato.
Per cercare il senso profondo, non sprofondare.
(Mascha Kaléko)
(poeti Viandanti
)

Bene.Anzi,male
.
Ad ipocrisie,si aggiungono ipocrisia.
Ma così facendo,la fune si potrebbe spezzare.
Ma sulla terraferma,si rendono conto ?
Mascherina obbligatoria ?

Ho consultato l’Università libera “Nothing”,associata alla Nottingham Trent University,
la stessa che nel tempo libero fa previsioni del tempo inattendibili,
per sapere che le mascherine che vengono distribuite in questi giorni
in molti degli oltre 7000 comuni Italiani,servono a poco.

Forse,e dico forse,proteggono gli sventurati che stanno ad una distanza
inferiore ai due metri dallo starnuto di un positivo.
Ma sempre forse,visto che sulla punta di uno spillo ci stanno circa 10.000 coronavirus.
Apprezzo le buone intenzioni di Vincenzo,qualcosa deve pur fare,
da sceriffo,per convincere (a ragione) che siamo ancora in pericolo
,visto che molti pensano il contrario.

Ma questa è forse la decisione meno condivisibile da 55 giorni a questa parte.
Se ho ben capito,pur non essendo professore universitario,chi esce dal portone di casa
,che sia signorile o tipo popolare,deve mettersi la mascherina.
Punto e basta.
Pure se sono sulla battigia,od in un sentiero di monte.Se luoghi pubblici.
Non ho trovato l’ordinanza,ma,come al solito,le solite anticipazioni.


1 maggio 2020 14:58
di Ciro Pellegrino
Mascherina obbligatoria in Campania da oggi. De Luca: “È una bestia chi non ce l’ha”
Coronavirus, è ufficiale; c’è obbligo di indossare la mascherina di copertura del volto in Campania.
Lo ha deciso la Regione Campania che oggi 1 maggio emanerà una nuova ordinanza locale. De Luca attacca:
” Chi non la indossa è una bestia perché non ha rispetto degli altri e del nostro lavoro”.
De Luca: "Gente senza mascherina che va sputacchiando saliva tra i bambini che passeggiano: bestie"

Obbligo di indossare la mascherina di copertura del volto in Campania.
Lo ha deciso la Regione Campania che oggi 1 maggio emanerà una nuova ordinanza locale.
Lo ha annunciato Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania,
durante la sua diretta video di oggi, per fare il punto sull'emergenza Covid-19 sul territorio:
dalla situazione dei contagi sul territorio, alla Fase 2 su lavoro e trasporti
fino alle iniziative in campo da lunedì prossimo 4 maggio.
"Abbiamo distribuito in 7 giorni 4,5 milioni di mascherine e le abbiamo distribuite
e poi ne faremo 1,2 milioni per i bambini – esordisce il governatore -.
È una iniziativa unica in Italia. Abbiamo completata distribuzione nei capoluoghi e entro domani finiremo.
Useremo l'anagrafe vaccinale per distribuirle alle famiglie con bimbi, le abbiamo fatte fare colorate".

Sull'attività sportiva De Luca è netto e usa toni fortemente ironici :
"Ho trovato vecchi cinghialoni della mia età che facevano attività fisica,
con tuta alla caviglia e tuta alla zuava e terzo pantaloncino…
andrebbero arrestati per oltraggio al pudore…ma è tanto grande il sacrificio di aspettare
tre settimane e vedere quello che succede? Intanto è consentita l'attività di passeggio.
Poi individueremo zone in cui sarà consentito correre anche senza mascherina.

Chi non la indossa è una bestia perché non ha rispetto". Il governatore pensa a sanzioni e pattugliamenti
di forze dell'ordine per multare chi non vuole usare la mascherina protettiva:
"Non ci sono alibi – ha aggiunto De Luca – le mascherine oggi ci sono.
Dobbiamo esser rigorosi fino all'ossessione e dico anche ai sindaci di far rispettare l'ordinanza
che rende obbligatorio l'uso di mascherine. Ringrazio i tanti sindaci che hanno collaborato,
altri se ne infischiano e non è possibile trascurare così la salute della propria comunità".

Estrapolo queste frasi :
a) Poi individueremo zone in cui sarà consentito correre anche senza mascherina.
b) e poi ne faremo 1,2 milioni per i bambini
c) Useremo l'anagrafe vaccinale per distribuirle alle famiglie con bimbi
d) Lo ha deciso la Regione Campania che oggi 1 maggio emanerà una nuova ordinanza locale
e)ma è tanto grande il sacrificio di aspettare tre settimane e vedere quello che succede?
f) altri se ne infischiano e non è possibile trascurare così la salute della propria comunità".
Individueremo,
faremo,
useremo,
emanerà,
vedere quello che succede,
altri se ne infischiano.
Fra verbi sempre coniugati al futuro,speranze da bar e scaricabarile,
farciti di luoghi comuni e la prima cosa che mi viene in mente è :

E basta !

Voglio proprio vedere se nell’ordinanza ci saranno questi estrapolati.
Avevo promesso un diario,per non dimenticare.
Credo di essere sulla strada per farlo.

Un bel dì vedremo.
Come Puccini, Tutto questo avverà, te lo prometto.
Tienti la tua paura, - io con sicura fede l’aspetto.


Un bel di vedremo
levarsi un fil di fumo sull’estremo confin del mare.
E poi la nave appare.
Poi la nave bianca entra nel porto,
romba il suo saluto.
Vedi? È venuto!
Io non gli scendo incontro. Io no.
Mi metto là sul ciglio del colle
e aspetto, e aspetto gran tempo e non mi pesa
la lunga attesa.
E… uscito dalla folla cittadina
un uom, un picciol punto
s’avvia per la collina.
Chi sarà? Chi sarà?
E come sarà giunto?
Che dirà? Che dirà?
Chiamera Butterfly dalla lontana.
Io senza dar risposta
me ne staro nascosta
un po’ per celia e un po’ per non morire al primo incontro,
ed egli alquanto in pena chiamerà, chiamerà:
“Piccina mogliettina, olezzo di verbena,”
i nomi che mi dava al suo venire.
Tutto questo avverà, te lo prometto.
Tienti la tua paura, - io con sicura fede l’aspetto.


Bene,anzi,male.

Ho finalmente letto l’ordinanza n41 della Regione Campania.
Si parla genericamente dell’obbligo di mascherine
nei luoghi pubblici ed aperti al pubblico.
Dunque anche le strade. Si riaprono cartolerie ed affini.
Non si parla più di abbigliamento per bambini.
Ma restano in vigore,per questi negozi,
gli orari e giorni previsti da ordinanza precedente.
Non si parla dei luoghi dove si possa correre senza mascherina.
non si parla di mascherine per bambini al di sopra dei sei anni
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31175
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda Iceman » sabato 2 maggio 2020, 0:06

e' una vergogna tutto per me , l'ho già scritto e detto altrove , il lock down all'inizio ok andava bene ma ora basta tutto quello che viene detto e fatto è tra il ridicolo e l'ironico..fate vobis
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
noqot
Tornado
Tornado
Messaggi: 20121
Iscritto il: domenica 22 marzo 2009, 22:54
Località: Salerno - zona torrione alto
Stazione meteo: davis vantage pro 2
Fotocamera: canon 60D

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda noqot » sabato 2 maggio 2020, 10:29

Sandro parte delle risposte ai tuoi quesiti sono nell'ordinanza pubblicata ieri sera. Siamo un Paese ormai semi federale e in materie di competenza anche regionale vanno consultate anche le norme regionali.
Ebbene è chiarito che in Campania NON si può correre a nessun orario, si può solo passeggiare a certi orari nei pressi di casa, le mascherine sono obbligatorie anche all'aperto per i soggetti con età superiore a 6 anni.

Mario che ti devo dire, anche a me paiono esagerate ste misure al sud, ma tutti (e dico tutti non solo italiane, tranne gli svedesi nella cui Nazione non a caso i morti sono in numero enormemente superiore al resto dei Paesi scandinavi) gli scienziati concordano sulle aperture graduali.
Ci voleva un bel coraggio a riaprire con pareri sfavorevoli tanto autorevoli. Confesso che io non so se lo avrei avuto. Parlo del livello nazionale.
Stazione meteo Salerno - Torrione alto
http://www.campanialive.it/dati-meteo.a ... notorrione

Avatar utente
sandro
Grecale
Grecale
Messaggi: 1889
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 22:34
Località: nemo me impune lacessit
Stazione meteo: 11 finestre aperte a sud ed a nord
Fotocamera: coolpix5600 L'ho ritrovata in Francia
Sistema Operativo: Operato alle tonsille ed a due anche
Località: Un giorno la paura busso' alla porta, il coraggio ando' ad aprire e non trovo' nessuno
Contatta:

Re: Se non tieni un diario,nella 40ena,che 40ena è ? E così decisi di scrivere tutto quanto stava succedendo...

Messaggioda sandro » sabato 2 maggio 2020, 15:04

Noqot,grazie per il contributo.
Però,dopo attenta riflessione,penso che decisioni regionali non possano stravolgere mai
(è il caso calabro),le decisioni Centrali.Sennò torniamo a tempi andati.

ai posteri.
Assenza,
più acuta presenza.
Attilio Bertolucci, Sirio. 1929

Sono Lombardo al 51%
Campano Al 49%
Odio i termini inglesi.
Parliamo e scriviamo italiano,grazie.


Torna a “Piazzetta”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti