non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Analisi e discussioni sui modelli meteorologici.
Avatar utente
verdeirpinia
Tramontana
Tramontana
Messaggi: 6151
Iscritto il: domenica 12 dicembre 2010, 12:20
Località: avellino

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda verdeirpinia » domenica 30 gennaio 2011, 11:02

concordo pienamente Fabietto17 :ymapplause:
NUTRO PROFONDA STIMA VERSO L'UOMO GIGI D'AGOSTINO: UNA STIMA CHE VA' AL DI LA' DEL SUO PERCORSO MUSICALE, MA CHE NASCE DALL'UMILTA', SENSIBILITA' , DOLCEZZA CON CUI IL D'AGOSTINO PITTURA LE SUE EMOZIONI MUSICALI E CHE RENDE REALI LE MIE SENSAZIONI

Avatar utente
alme55
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6369
Iscritto il: venerdì 27 marzo 2009, 17:04
Località: Baronissi-SA
Stazione meteo: WS 3600 cablata-Stazione semiurbana

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda alme55 » domenica 30 gennaio 2011, 12:18

E' solo una casualita' il mancato accoppiamento precipitazioni-freddo che si verifica comunque spesso...

Sappiamo benissimo che anche in un inverno molto caldo si puo' creare una configurazione tale da permettere accumuli stratosferici in montagna e neve fino alla costa in taluni casi , quindi non e' necessario avere inverni particolarmente freddi anche se, come e' logico, in quegli inverni aumentano le potenzialita' di far coincidere freddo e precipitazioni.

Questo per dire che il punto cruciale e' proprio li', cioe' nella coincidenza di fattori , pattern, tali e MOLTO rari ( non solo in questi inverni ) che contemporaneamente devono essere presenti.

Ma noi qui non abbiamo il cuscinetto freddo delle pianure nordeuropee o a volte, anche della PP , che consente la neve da addolcimento per esempio dopo una avvezione fredda e quindi , siccome le nubi cariche di pioggia, nella stragrande maggioranza dei casi arriva dal mare e' consequienzale che sono accompagnata da aria mite e umidita' che fa subito schizzare le temperature a livelli non consoni per la neve a bassa quota e quando arriva l'eventuale freddo successivo, asciuga la colonna d'aria e dissolve le nubi facendo rasserenare il cielo.

Una buona cosa poteva essere se ad est avessimo avuto il Tirreno e ad ovest l'Adriatico ma sempre con L'appennino in mezzo :D

Avatar utente
noqot
Tornado
Tornado
Messaggi: 20111
Iscritto il: domenica 22 marzo 2009, 22:54
Località: Salerno - zona torrione alto
Stazione meteo: davis vantage pro 2
Fotocamera: canon 60D

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda noqot » domenica 30 gennaio 2011, 12:30

Il problema non è solo di casualità.
La realtà è che le nevicate toste, da noi, le portano le rodanate serie, già rare di per sè, ma oggettivamente in diminuzione da qualche anno.
Stazione meteo Salerno - Torrione alto
http://www.campanialive.it/dati-meteo.a ... notorrione

Avatar utente
pipstin
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6143
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2009, 12:55
Località: Camaldoli Torre Caracciolo (NA) 320 mslm
Sistema Operativo: Google Chrome
Contatta:

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda pipstin » domenica 30 gennaio 2011, 12:32

520 DAM docet :(( :(( :((
Voglio anch'io le canne albanesi....voglio vedere quello che nessuno ha visto mai :p

Stazione meteo Napoli Fuorigrotta

Avatar utente
alme55
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6369
Iscritto il: venerdì 27 marzo 2009, 17:04
Località: Baronissi-SA
Stazione meteo: WS 3600 cablata-Stazione semiurbana

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda alme55 » domenica 30 gennaio 2011, 12:54

noqot ha scritto:Il problema non è solo di casualità.
La realtà è che le nevicate toste, da noi, le portano le rodanate serie, già rare di per sè, ma oggettivamente in diminuzione da qualche anno.


In diminuizione si ma in che percentuale?

Lo scorso anno a Roma non era una rodanata? Non ci ha raggiunto percio' qui non e' nevicato pero' c'e' stata.

Secondo me non e' una questione di minore percentuale di arrivo di aria artica ma e' una minore ingerenza successiva di aria continentale che manca...
Ma poi io ancora non ho capito il concetto di " nevicata tosta " che varia certamente da localita' geografica ad altra e se, come ho gia scritto in altro post, fa 2 cm di neve a Capri lo e' certamente una nevicata tosta ma se li fa ad Avellino e' una spolverata senza interesse.
Ma vorrei essere elencato una serie di nevicate importanti negli ultimi 30 anni perche' solo cosi' potrei comprendere meglio.

Scusate ma credo che bisogna anche capire bene QUANTO e' aumentata la temperatura media dei nostri inverni negli ultimi decenni

Avatar utente
El machico
Grecale
Grecale
Messaggi: 1106
Iscritto il: venerdì 27 marzo 2009, 15:15
Località: Baronissi

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda El machico » lunedì 31 gennaio 2011, 15:55

Il problema secondo me è di raffronti con il passato, cioè se uno si vuole basare sui racconti delle persone piu' anziane ti fanno immaginare inverni sempre nevosi e freddi anche a Salerno città, in realtà credo che fossero episodi anche "tosti" ma episodi, bisognerebbe quindi secondo me raffrontare non solo le medie delle temperature del passato ma anche i giorni di pioggia, di neve, nuvolosità, ecc. ecc. per avere un quadro veritiero dei cambiamenti intercorsi in questi decenni nel nostro orticello meteo.
Nell'avatar Salerno sommersa dalla neve.

Avatar utente
ciccio80
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 1855
Iscritto il: venerdì 10 aprile 2009, 16:22
Località: Cava de' Tirreni 270mslm
Stazione meteo: DAVIS VANTAGE VUE in campagna
Fotocamera: Canon 5D mark III; Canon 7D;Canon 1000D

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda ciccio80 » lunedì 31 gennaio 2011, 16:20

Alme, tu dici che la differenza almeno in nevosità è minima per le nostre zone, giusto? Ma io fino al '98-'99 a Cava de' Tirreni mi ricordo nevicate stile 2005 anche tre-quattro volte l'anno!!!!
Se riesco a trovare le foto ve le mostro!!! :D

leopel83
Scirocco
Scirocco
Messaggi: 199
Iscritto il: martedì 25 gennaio 2011, 20:26
Località: Ottaviano (NA) 210 m.slm
Stazione meteo: Oregon Scientific mod.BAR928/IT

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda leopel83 » lunedì 31 gennaio 2011, 16:48

per quanto riguarda la mia zona, da quando osservo i fenomeni meteorologici, la neve raramente la si vede tra Dicembre e Gennaio, solitamente arriva tra Febbraio e Marzo perchè l'atmosfera ed il mare tirreno iniziano a riscaldarsi di più e quindi con belle avvezzioni artico-polari-marittime (o raramente continentali) si accentua di molto l'instabilità rispetto al periodo pienamente invernale e l'aria fredda in quota ha più possibilità di scaricarsi al suolo.
Appena nevicherà posterò le immagini.

Avatar utente
alme55
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6369
Iscritto il: venerdì 27 marzo 2009, 17:04
Località: Baronissi-SA
Stazione meteo: WS 3600 cablata-Stazione semiurbana

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda alme55 » martedì 1 febbraio 2011, 0:24

ciccio80 ha scritto:Alme, tu dici che la differenza almeno in nevosità è minima per le nostre zone, giusto? Ma io fino al '98-'99 a Cava de' Tirreni mi ricordo nevicate stile 2005 anche tre-quattro volte l'anno!!!!
Se riesco a trovare le foto ve le mostro!!! :D



No Ciccio io ho detto che la differenza termica degli inverni attuali e' minima, fatte le dovute differenze fra quelli veramente freddi e quelli miti che c'erano anche allora, con gli inverni di alcuni decenni fa che tutti indicano come freddissimi....

Forse si verificano, rispetto agli inverni anni 70 per esempio, meno configurazioni buone a portare la neve fino alle basse quote ma non a causa esclusiva dell'aumento termico e lo dimostrano episodi molto recenti come il 2004/2005 o anche il 2005/2006 che sono stati freddi pur appartenendo agli anni 2000 ma anche la nevicata di Roma dello scorso febbraio o la neve a Capri o la temperatura piu bassa registrata negli ultimi 11 anni in molte zone campane del dicembre appena trascorso...

Se poi ricordi l'inverno del 1999 resta anche quello alquanto recente e comunque in anni di GW e nonostante tutto la neve l'hai vista piu volte a causa di configurazioni ideali e rare per le nostre zone ;)

Avatar utente
verdeirpinia
Tramontana
Tramontana
Messaggi: 6151
Iscritto il: domenica 12 dicembre 2010, 12:20
Località: avellino

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda verdeirpinia » martedì 1 febbraio 2011, 8:26

concordo comunque con alme che periodi anticiclonici e miti ci sono sempre stati nei decenni precedenti. Anzi a pensarci bene erano i modelli matematici che non erano visibili e fruibili a noi meteo appassionati, quindi insomma la meteo veniva vissuta alzandosi la mattina e guardando il cielo, con meno pretese e meno aspirazioni sicuramente
NUTRO PROFONDA STIMA VERSO L'UOMO GIGI D'AGOSTINO: UNA STIMA CHE VA' AL DI LA' DEL SUO PERCORSO MUSICALE, MA CHE NASCE DALL'UMILTA', SENSIBILITA' , DOLCEZZA CON CUI IL D'AGOSTINO PITTURA LE SUE EMOZIONI MUSICALI E CHE RENDE REALI LE MIE SENSAZIONI

Avatar utente
ciccio80
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 1855
Iscritto il: venerdì 10 aprile 2009, 16:22
Località: Cava de' Tirreni 270mslm
Stazione meteo: DAVIS VANTAGE VUE in campagna
Fotocamera: Canon 5D mark III; Canon 7D;Canon 1000D

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda ciccio80 » martedì 1 febbraio 2011, 10:30

...mi ricordo che stavo dalla mattina alla sera sulle pagine di televideo da 402 in poi leggendo anche il meteo degli aeroporti :D ..... chi non lo faceva????....e guardavo sempre il lampione di fronte casa al quale avevano cambiato il colore della lampada (con l'arancione era più visibile il fiocchetto volante).....ora con i modelli visibili e vari siti meteo quasi non lo faccio più...... [-(

Avatar utente
Ombra84
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 19496
Iscritto il: domenica 15 marzo 2009, 11:24
Località: Anacapri
Stazione meteo: Davis Vantage Vue
Sistema Operativo: Windows XP
Località: Anacapri

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda Ombra84 » martedì 1 febbraio 2011, 11:42

ciccio80 ha scritto:...mi ricordo che stavo dalla mattina alla sera sulle pagine di televideo da 402 in poi leggendo anche il meteo degli aeroporti :D ..... chi non lo faceva????....e guardavo sempre il lampione di fronte casa al quale avevano cambiato il colore della lampada (con l'arancione era più visibile il fiocchetto volante).....ora con i modelli visibili e vari siti meteo quasi non lo faccio più...... [-(


Anche io lo facevo sempre.
Peccato che fino a quest anno( recte 2010) di soddisfazioni nevose ben poche ;;)




Comunque a mio avviso, i racconti dei vecchi, per quanto belle testimonianze, a me danno sempre l 'idea del " si stava meglio quando si stava peggio", " i tiemp mije" etc....
La memoria meteorologica, se non corredata da dati e da foto, spesso può essere molto ingannevole.
una nevicata da 10 cm può facilmente diventare una nevicata da mezzo metro, nei cassetti della memoria. Un paio di anni molto nevosi, possono diventare la norma, e così via.....
E' una cosa che non accade solo in campo meteorologico, ed è normale che si tendano a mitizzare gli anni della gioventù: per dire mio padre che di meteorologia si interessa solo se piove quando deve uscire la notte a lavorare , la mattina del 17 dicembre mi ha detto, chessò qua 10 cm?

Poi è quasi certo che una volta faceva più freddo e nevicava di più, però per dire quello servono i dati, non i " mi ricordo che..."
Stazione meteo Anacapri (NA)

Moderatore Globale.

Avatar utente
ciccio80
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 1855
Iscritto il: venerdì 10 aprile 2009, 16:22
Località: Cava de' Tirreni 270mslm
Stazione meteo: DAVIS VANTAGE VUE in campagna
Fotocamera: Canon 5D mark III; Canon 7D;Canon 1000D

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda ciccio80 » martedì 1 febbraio 2011, 12:21

Prima o poi troverò le foto!!! :D

Avatar utente
noqot
Tornado
Tornado
Messaggi: 20111
Iscritto il: domenica 22 marzo 2009, 22:54
Località: Salerno - zona torrione alto
Stazione meteo: davis vantage pro 2
Fotocamera: canon 60D

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda noqot » martedì 1 febbraio 2011, 18:15

Vi quoto tutti, ma negare che siamo in una fase di riscaldamento globale mi sembra quanto meno azzardato.
Basta vedere lo splendido sito dell'Università di Napoli; nel capoluogo:
31.1.2011 estremi 8,4°/15,0°
31.1.1911 estremi -0,4°/5,0°
Certo un giorno non fa statistica, però..

Poi certo si può discutere quanto incidano il sole, la CO2 o le isole di calore, come vanno esecrati i catastrofismi e le esagerazioni.
Ma la sostanza quella è.
Stazione meteo Salerno - Torrione alto
http://www.campanialive.it/dati-meteo.a ... notorrione

Avatar utente
alme55
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6369
Iscritto il: venerdì 27 marzo 2009, 17:04
Località: Baronissi-SA
Stazione meteo: WS 3600 cablata-Stazione semiurbana

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda alme55 » mercoledì 2 febbraio 2011, 0:25

Nessuno nega la fase di riscaldamento ma l'esempio che hai fatto paragonando un solo giorno di 100 anni prima credo proprio che non tenga ;)

Bisogna vedere le medie mensili e stagionali, solo quelle sono indicative delle differenze e poi i dati andrebbero corretti in virtu' delle variazioni di urbanizzazione come nel caso da te citato.

Il riscaldamento c'e' ma bisogna quantificarlo mediamente e senza andare ad analizzare dati cosi' antichi ma facendo il paragone in un periodo pluridecennale ma limitato. A me risulta un aumento della temperatura al suolo in area italiana di 0,4° fra gli anni 70 e i 2000

Avatar utente
noqot
Tornado
Tornado
Messaggi: 20111
Iscritto il: domenica 22 marzo 2009, 22:54
Località: Salerno - zona torrione alto
Stazione meteo: davis vantage pro 2
Fotocamera: canon 60D

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda noqot » mercoledì 2 febbraio 2011, 18:06

Si vabbè Alme l'avevo sottolineato anche io che un giorno non fa statistica, era giusto per evidenziare che anche pescando a caso le differenze a volte sono evidenti.
Non sono d'accordo però sul fatto che il paragone deve essere fatto solo su dati recenti.
Invece secondo me è allungando il più possibile la serie che si ha l'esatta dimensione del riscaldamento.
Cioè solo comparando una lunga serie di decenni si potrà verificare se l'eccezione alla regola sono gli anni '70 o gli anni 2000.
Stazione meteo Salerno - Torrione alto
http://www.campanialive.it/dati-meteo.a ... notorrione

Avatar utente
Ombra84
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 19496
Iscritto il: domenica 15 marzo 2009, 11:24
Località: Anacapri
Stazione meteo: Davis Vantage Vue
Sistema Operativo: Windows XP
Località: Anacapri

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda Ombra84 » mercoledì 2 febbraio 2011, 18:46

noqot ha scritto:Si vabbè Alme l'avevo sottolineato anche io che un giorno non fa statistica, era giusto per evidenziare che anche pescando a caso le differenze a volte sono evidenti.
Non sono d'accordo però sul fatto che il paragone deve essere fatto solo su dati recenti.
Invece secondo me è allungando il più possibile la serie che si ha l'esatta dimensione del riscaldamento.
Cioè solo comparando una lunga serie di decenni si potrà verificare se l'eccezione alla regola sono gli anni '70 o gli anni 2000.


Purtroppo la serie di Napoli Università risente fortemente dell' isola di calore ( Mazzarella nel suo studio parla addirittura di 1 grado di aumento delle t in città giustificabili solo per via dell'isola di calore dagli anni 60), quindi è utile si, ma fino ad un certo punto.

Ad esempio la stazione una volta si trovava al suolo in un bel giardinetto, adesso sta in mezzo a dei palazzi a 20-30 metri dal suolo...
Stazione meteo Anacapri (NA)

Moderatore Globale.

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31116
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda Iceman » mercoledì 2 febbraio 2011, 23:03

si ma è innegabile che la napoli centro sino ai primi anni 50 riceveva un contributo di brezza di terra notturna che scendeva dalle colline del vomero e dei colli aminei che si irraggiavano per bene all'epoca...

oggi questo fenomeno è verificabile ancora anche se molto in piccolo in un preciso punto del corso vittorio emanuele al mattino nelle giornate di inversione quando arriva una ventata di aria fredda proveniente dal verde sotto il castel sant'elmo che si insinua in vico cupa vecchia... chi vuole faccia la verifica e mi fa sapere..

questo per dire che sino agli anni della cementificazione selvaggia del vomero e della parte collinare di napoli, la città già ampiamente urbanizzata godeva di minime notturne molto più fresche a prescindere dalla posizione della stazione...
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
alme55
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6369
Iscritto il: venerdì 27 marzo 2009, 17:04
Località: Baronissi-SA
Stazione meteo: WS 3600 cablata-Stazione semiurbana

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda alme55 » giovedì 3 febbraio 2011, 0:15

Comunque aiutandomi con le reanalisi del NOAA ho cercato di mostrare e di capire io stesso le differenze termiche quantificate fra gli inverni dei decenni scorsi e quelli del decennio piu vicino che e' il 99/2009...
Cominciamo quindi con le temperature al suolo del decennio 69/79 quello che comprende stagioni discretamente fredde seppur un tantino piu miti degli anni 60.
Vi ricordo che il NOAA usa le medie clino 68/96 ed e' solo per questo che non ho compreso gli anni 60

Anomalia temperatura al suolo inverno:
Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Come potete vedere siamo a -0,1° dalla media.

Anomalia GPT a 850 hPa :
Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Passiamo al decennio 79/89.
Anomalia temperature al suolo :
Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Siamo in perfetta media e vi ricordo che comprendiamo anche il famoso 1985 ( qui non porto' granche' comunque )

GPT a 850 Hpa :
Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Decennio 89/99 dove veramente si e' avvertito il clima mite di quegli inverni.
Anomalie temperature al suolo:
Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Inverni in sopramedia , siamo a +0,3° circa

GPT a 850 hPa che confermano :
Immagine

Uploaded with ImageShack.us

E veniamo all'ultimo decennio quello che tutti i forumisti ricordano meglio e cioe' il 99/2009:
Anomalia temperature al suolo :
Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Siamo un pochino piu freschi del decennio precedente ma piu caldi di alcuni decimi verso il 69/79 anche se questo e' alquanto fisiologico visto che la media e' calcolata su un periodo che comprende un trentennio con anni belli freschi ma anche alcuni belli caldi , in ogni caso dal 68 al 87 era certamente piu fresco seppur di poco
Questi i GPT a 850 hPa:
Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Le conclusioni?
Cerchiamo di trarle tutti assieme ma comunque ci sarebbe altro da aggiungere :D

Boben
Scirocco
Scirocco
Messaggi: 431
Iscritto il: lunedì 23 marzo 2009, 16:41
Località: Napoli Vomero Viale Michelangelo
Fotocamera: Canon Powershoot A610 Samsung Galaxy S2
Sistema Operativo: Vista Google Crome

Re: non disperiamoci,l inverno ha ancora molte cartucce

Messaggioda Boben » giovedì 3 febbraio 2011, 8:10

Iceman ha scritto:si ma è innegabile che la napoli centro sino ai primi anni 50 riceveva un contributo di brezza di terra notturna che scendeva dalle colline del vomero e dei colli aminei che si irraggiavano per bene all'epoca...

oggi questo fenomeno è verificabile ancora anche se molto in piccolo in un preciso punto del corso vittorio emanuele al mattino nelle giornate di inversione quando arriva una ventata di aria fredda proveniente dal verde sotto il castel sant'elmo che si insinua in vico cupa vecchia... chi vuole faccia la verifica e mi fa sapere..

questo per dire che sino agli anni della cementificazione selvaggia del vomero e della parte collinare di napoli, la città già ampiamente urbanizzata godeva di minime notturne molto più fresche a prescindere dalla posizione della stazione...


Un grande ruolo di riscaldamento urbano lo hanno caldaie auto e condizionatori....

Cmq Piazza Immacolata ha sempre 1\2 gradi in più di Viale Michelangelo, me ne accorgo dal termomnetro dell'auto :D :D :D :D scusa ma mi scappa da ridere :-* :-* :-* :-*

A proposito di luoghi urbani freschi......sei mai stato a Bellaria???


Torna a “Modelli”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite