Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e figli

Analisi e discussioni sui modelli meteorologici.
Avatar utente
Antonio
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 3424
Iscritto il: sabato 14 marzo 2009, 9:59
Località: Avellino loc. Valle (385 m)
Stazione meteo: Davis VP2
Fotocamera: NGM Forward Escape - Sony DSC-W310
Sistema Operativo: Windows 7
Contatta:

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda Antonio » mercoledì 30 gennaio 2013, 22:24

Ri-quoto!
:ymapplause:

Avatar utente
Burian
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 5243
Iscritto il: mercoledì 10 febbraio 2010, 0:20
Località: Benevento (Corso Garibaldi) MT 144 s.l.m
Stazione meteo: Davis Vantage Pro 2 Plus Cablata
Fotocamera: Iphone5s e Coolpix S570 NIKON
Sistema Operativo: Windows7
Contatta:

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda Burian » venerdì 1 marzo 2013, 11:57

E così siamo arrivati alla fine dell’inverno meteorologico. Un inverno che è stato avaro di soddisfazioni gelide e nevose alle basse e bassissime quote , ma che si è mostrato molto generoso in montagna con innevamento su Alpi e Appennini abbondante e duraturo. In pratica , tolti rari momenti è dagli inizi di dicembre che in montagna è presente tanta neve. Un inverno quindi per me nella norma, anche termicamente parlando. Buone soddisfazioni anche pluviometricamente parlando un po’ ovunque.
E’ mancato l’episodio o gli episodi gelidi, quelli che portano nevicate sino a quote pianeggianti e costiere. Gli episodi più intensi sono stati quelli del 16 gennaio 2013 e quello del week end 9-10 febbraio 2013. Quest’ultimo week-end qualche soddisfazione l’ha rilasciata con Neve coreografica sino a Benevento città e anche qualche centimetro ad Avellino.
Personalmente parlando mi sarei aspettato di più, tra la 2 parte di Gennaio e la prima di Febbraio. soprattutto con il grande trambusto stratosferico avvenuto con l’MMW più forte , per certi aspetti tecnici anche più del 1985. Le carte stratosferiche a 10 hpa e sino ai limiti della tropopausa (100 hpa) mostravano davvero scenari di grandissimo livello, con l’insediamento dell’Alta Polare, VP scisso in 2 con lobo siberiano a 2 passi dall’italia, azioni incisive delle 2 waves. In Troposfera emisfericamente parlando, come già detto qualche segnale si è avuto ben visibile e per certi aspetti bastava poco per avere anche un evento di un certo peso sull'intero scacchiere europeo, ma purtroppo non tutti i tasselli si sono messi al loro posto. Specialmente a Gennaio con un VP spaccato in 2 anche in troposfera, con L’HP Polare ben forte, è mancata l’apporto della wave azzorriana per via di un Atlantico davvero in grande forma quest’anno, anche quando ci sono state rimonte azzorriane verso nord le medie e basse latitudini dell’europa Occidentale venivano spesso lasciate in una sorta di limbo barico con vortici atlantici isolati e rimasti in loco che non facevano altro che attrarre aria gelida che in 2-3 occasioni ha provato ad affacciarsi antizonalmente sul Mediterraneo. (penso all’episodio del 13-14 gennaio con termiche anche oltre i -11 scivolate ad ovest dell’italia, fino a quello più cocente di una decina di giorni fa con la -12 scivolata su Parigi e per l’Italia l’ennesima pseudo rodanatina con giro molto largo.)
A me ha affascinato molto l’ MMW di quest’anno ,essendo stato il primo che ho vissuto di quest’intensità in quanto nel 85 non ero ancora nato. Si è vero negli anni 2000 c’è stato qualche altro MMW ma non di tale portata. Ho cercato di seguire quest’evento passo dopo passo servendomi degli Indici Teleconnettivi e delle carte stratosferiche a 10 hpa e 100 hpa e l’ho commentato con voi passo dopo passo ben avendo in mente che erano soltanto analisi e non previsioni. Non a caso infatti modellisticamente parlando in questo td mi sono spesso servito dei modelli con visuale emisferica e molto raramente di quelli con visuale europea proprio perché il mio intento era quello di fornire analisi viste ad ampio raggio che andassero a battere sulle configurazioni, sugli impianti e sui pattern per poterli poi confrontare con quanto poi vedevo in Stratosfera. Non ho mai accennato a discorsi orticellistici dicendo per esempio centro-sud italia avvantaggiato su nord italia ecc, proprio perché le analisi teleconnettive e strato-tropo sono una cosa e le previsioni sono un'altra.
Faccio un esempio a parte che và al di là : se per un tot periodo si può prevedere con analisi strato-tropo basate su carte stratosferiche e su indici teleconnettivi (quindi ancora scenari che ancora non si scorgono nei modelli) un anticiclone russo-siberiano superstar con antizonalità marcata, termiche di un certo livello, magari un HP polare , azione delle varie waves ecc. si prova a suppore le nazioni e le parti d’europa che potranno essere interessate, ma più di tanto è impossibile andare.
Ora Se in Troposfera già si verifica tutto ciò a livello di patterns per me già è una buona riuscita. Poi purtroppo se la rimonta della wave 2 presenta piccole lacune alle medie e basse latitudini europee, tali da favorire l’intrusione di residui vortici atlantici che per esempio possono fungere da calamita a tutto il serbatoio gelido facendolo precipitare sulla Spagna con l’italia in balia di scirocco e 15 ° in pianura, bhe purtroppo questo è un dettaglio che và al di là delle Analisi stratosferiche e degli Indici teleconnettivi e che potrebbe benissimamente starci. Spero di aver reso l’idea con tale esempio….. e così anche per molte altre casistiche…
Detto questo, quest’inverno ha insegnato che c’è ancora molto da scoprire e studiare sulle risposte della Troposfera alla Stratosfera, soprattutto quando ci sono eventi rilevanti, come l’ultimo MMW. Tra l’altro il dialogo strato-tropo mi affascina proprio per questo, proprio perché nella Meteorologia c’è ancora strada da fare essendo ancora al giorno di oggi un campo minato. In questa stagione Ci sono stati dei segnali concordanti nel dialogo strato e tropo, ma non del livello che mi sarei aspettato. Dispiace se posso aver illuso in alcuni momenti alcuni di voi, il mio intento non era assolutamente quello, in quanto non ho mai manifestato certezze a livello orticellistico.

Vi ringrazio dei tanti complimenti e delle numerose pagine riempite in questo topic… a mente fredda spero di aver fatto cosa gradita, se non fosse così me ne scuso e in altre occasioni che sia inverno o estate non vi disturberò più qui con le mie analisi teleconnettive e stratosferiche.

Con Stima :ymhug:
Burian
Stazione meteo Benevento Orsini

Febbraio 2012 entra nella Storia :
BENEVENTO CENTRO 45 cm e ricordi ed emozioni Indelebili!

Avatar utente
peppe74
Libeccio
Libeccio
Messaggi: 675
Iscritto il: lunedì 8 febbraio 2010, 18:12
Località: San Pietro al Tanagro (SA) 450 s.l.m.
Località: San Pietro al Tanagro

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda peppe74 » venerdì 1 marzo 2013, 12:32

Grazie Burian per l'esaustiva illustrazione, però non capisco perchè se non nevica ad Avellino o Benevento, l'inverno viene bollato come deludente.
Nel salernitano abbiamo registrato una bella nevicata il 9-10 Febbraio, con accumulo dai 20 cm in su (almeno nel Vallo di Diano), mentre l'anno scorso ci andò maluccio.
Siccome la pv di Salerno è circa un terzo per estensione dell'intera regione, gradirei un giudizio "più equilibrato".
Con affetto, Giuseppe

Avatar utente
peppe74
Libeccio
Libeccio
Messaggi: 675
Iscritto il: lunedì 8 febbraio 2010, 18:12
Località: San Pietro al Tanagro (SA) 450 s.l.m.
Località: San Pietro al Tanagro

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda peppe74 » venerdì 1 marzo 2013, 12:40

Per quel che mi riguarda, non hai deluso proprio nessuno....almeno non me ;)

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31163
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda Iceman » venerdì 1 marzo 2013, 12:59

:good:
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
Burian
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 5243
Iscritto il: mercoledì 10 febbraio 2010, 0:20
Località: Benevento (Corso Garibaldi) MT 144 s.l.m
Stazione meteo: Davis Vantage Pro 2 Plus Cablata
Fotocamera: Iphone5s e Coolpix S570 NIKON
Sistema Operativo: Windows7
Contatta:

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda Burian » venerdì 1 marzo 2013, 13:12

peppe74 ha scritto:Grazie Burian per l'esaustiva illustrazione, però non capisco perchè se non nevica ad Avellino o Benevento, l'inverno viene bollato come deludente.
Nel salernitano abbiamo registrato una bella nevicata il 9-10 Febbraio, con accumulo dai 20 cm in su (almeno nel Vallo di Diano), mentre l'anno scorso ci andò maluccio.
Siccome la pv di Salerno è circa un terzo per estensione dell'intera regione, gradirei un giudizio "più equilibrato".
Con affetto, Giuseppe


si si giusto, è vero ottimo episodio per la valle di diano quello del 9-10 febbraio. sono contento per questa vostra soddisfazione che è andata un pò ad alleviare la delusione dello scorso anno :good:
Stazione meteo Benevento Orsini

Febbraio 2012 entra nella Storia :
BENEVENTO CENTRO 45 cm e ricordi ed emozioni Indelebili!

Avatar utente
alme55
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6369
Iscritto il: venerdì 27 marzo 2009, 17:04
Località: Baronissi-SA
Stazione meteo: WS 3600 cablata-Stazione semiurbana

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda alme55 » venerdì 1 marzo 2013, 13:34

Io penso che la cosa piu bella di questo forte SW invernale, sia stato l'insegnamento che ne possiamo trarre e cioe' che non basta un forte riscaldamento stratosferico per portare il gran freddo in una precisa zona ne' per pensare ad un inverno piu freddo del normale neanche a livello continentale o di una parte di un continente. A mio avviso quello che ha impedito l'arrivo del gelo sull'Europa occidentale e meridionale e' stata la mancanza di importanti nuclei freddi in zona siberiana ma il loro posizionamento sulkla zona canadese e questo, mi era parso abbastanza chiaro gia molto tempo fa.

Pero' in compenso abbiamo avuto un inverno zonale non mite ma freddino e molto piovoso per la continuita' delle correnti artico marittime che non e' cosa molto comune nei tempi e nella durata di questo inverno e quindi, lo stravolgimento troposferico in ogni caso ci ha riservato qualcosa di importante ( a chi sa osservare obiettivamente il clima e la meteo naturalmente)

Adesso, buona primavera.

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 31163
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda Iceman » venerdì 1 marzo 2013, 14:20

alme55 ha scritto:Io penso che la cosa piu bella di questo forte SW invernale, sia stato l'insegnamento che ne possiamo trarre e cioe' che non basta un forte riscaldamento stratosferico per portare il gran freddo in una precisa zona ne' per pensare ad un inverno piu freddo del normale neanche a livello continentale o di una parte di un continente. A mio avviso quello che ha impedito l'arrivo del gelo sull'Europa occidentale e meridionale e' stata la mancanza di importanti nuclei freddi in zona siberiana ma il loro posizionamento sulkla zona canadese e questo, mi era parso abbastanza chiaro gia molto tempo fa.

Pero' in compenso abbiamo avuto un inverno zonale non mite ma freddino e molto piovoso per la continuita' delle correnti artico marittime che non e' cosa molto comune nei tempi e nella durata di questo inverno e quindi, lo stravolgimento troposferico in ogni caso ci ha riservato qualcosa di importante ( a chi sa osservare obiettivamente il clima e la meteo naturalmente)

Adesso, buona primavera.
:ymapplause:
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
Burian
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 5243
Iscritto il: mercoledì 10 febbraio 2010, 0:20
Località: Benevento (Corso Garibaldi) MT 144 s.l.m
Stazione meteo: Davis Vantage Pro 2 Plus Cablata
Fotocamera: Iphone5s e Coolpix S570 NIKON
Sistema Operativo: Windows7
Contatta:

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda Burian » venerdì 1 marzo 2013, 14:47

alme55 ha scritto:Io penso che la cosa piu bella di questo forte SW invernale, sia stato l'insegnamento che ne possiamo trarre e cioe' che non basta un forte riscaldamento stratosferico per portare il gran freddo in una precisa zona ne' per pensare ad un inverno piu freddo del normale neanche a livello continentale o di una parte di un continente. A mio avviso quello che ha impedito l'arrivo del gelo sull'Europa occidentale e meridionale e' stata la mancanza di importanti nuclei freddi in zona siberiana ma il loro posizionamento sulkla zona canadese e questo, mi era parso abbastanza chiaro gia molto tempo fa.

Pero' in compenso abbiamo avuto un inverno zonale non mite ma freddino e molto piovoso per la continuita' delle correnti artico marittime che non e' cosa molto comune nei tempi e nella durata di questo inverno e quindi, lo stravolgimento troposferico in ogni caso ci ha riservato qualcosa di importante ( a chi sa osservare obiettivamente il clima e la meteo naturalmente)

Adesso, buona primavera.


si si vero. dagli inzi di gennaio che si è notato questo a livello troposferico, in contrapposizione per un certo verso con quello che è successo invece in Stratosfera e rispetto ai pattern avuti in stratosfera. Questo è stata la causa che ha fatto sì , come già detto, che non si sia quasi mai avuto un vero e decente blocco zonale, che se fosse arrivato verso la fine di gennaio con il VP spaccato in 2 lobi, e con l'Alta Polare avutasi anche in Troposfera, sarebbero stati davvero dolori (in senso buono #snow ) ;)
Stazione meteo Benevento Orsini

Febbraio 2012 entra nella Storia :
BENEVENTO CENTRO 45 cm e ricordi ed emozioni Indelebili!

Avatar utente
Burian
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 5243
Iscritto il: mercoledì 10 febbraio 2010, 0:20
Località: Benevento (Corso Garibaldi) MT 144 s.l.m
Stazione meteo: Davis Vantage Pro 2 Plus Cablata
Fotocamera: Iphone5s e Coolpix S570 NIKON
Sistema Operativo: Windows7
Contatta:

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda Burian » venerdì 1 marzo 2013, 15:00

Aggiungo però secondo me che non si ha neanche la Certezza che con un Forte MMW non si abbiano conseguenze in termini di Gelo e Neve a livello europeo o continentale. Secondo me anche questa certezza sul "non accade nulla" è errata e assolutamente azzardata. [-x

Startosfera e Troposfera possono dialogare eccome! certo non è la regola, ma questo lo si è sempre saputo...
Stazione meteo Benevento Orsini

Febbraio 2012 entra nella Storia :
BENEVENTO CENTRO 45 cm e ricordi ed emozioni Indelebili!

Avatar utente
alme55
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 6369
Iscritto il: venerdì 27 marzo 2009, 17:04
Località: Baronissi-SA
Stazione meteo: WS 3600 cablata-Stazione semiurbana

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda alme55 » venerdì 1 marzo 2013, 16:00

Si certo, sono d'accordo, ma dipende da quello che c'e' alle quote piu basse, il freddo non si crea dal nulla e nulla c'era proprio dove doveva essere , per potere favorire le nostre zone geografiche.

Avatar utente
Burian
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 5243
Iscritto il: mercoledì 10 febbraio 2010, 0:20
Località: Benevento (Corso Garibaldi) MT 144 s.l.m
Stazione meteo: Davis Vantage Pro 2 Plus Cablata
Fotocamera: Iphone5s e Coolpix S570 NIKON
Sistema Operativo: Windows7
Contatta:

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda Burian » venerdì 1 marzo 2013, 16:51

alme55 ha scritto:....il freddo non si crea dal nulla e nulla c'era proprio dove doveva essere , per potere favorire le nostre zone geografiche.


mhà insomma almè. questa era la situazione termica con la prima parziale retrogressione di metà gennaio : Incisiva Wave 1, HP Polare ben presente, Vp diviso in Canadese e Siberiano, ma wave 2 con evidenti crepe in area UK. e così la retrogressione è sfilata ad ovest per poi rientrare molto largamente da ovest, nei giorni successivi (qualche momento nevoso sui Camaldoli)

Immagine

Immagine

questa invece la situazione fine gennaio. HP Polare, VP chiaramente bilobato in Canadese e Siberiano e una -12 si quasi in Austria, con una -20 sulla Russia.
Immagine
Immagine

Non sono proprio valori da niente eh, anzi.....

Questa invece è la situazione della più incisiva ondata di freddo della nostra stagione risalente al 9 febbraio scorso.
Immagine
Immagine

Qui si nota chiaramente che gli effetti del MMW sono completamente scomparsi con un vero e proprio reset. Dunque l'ondata del 9-10 febbraio per me è da ritenere NON dipendente dal MMW perchè come si nota chiaramente si ha :
1) HP Polare Scomparsa
2) Aleutinico molto meno incisivo
3) VP non più chiaramente diviso in 2 lobi. Il siberiano non c'è più e si scorge solo l Canadese. A livello italiano questa è stata l'occasione dove è riuscita a entrare un abbondante -6 sin sulla Campania, per un azzorriano che finalmente in parte è riuscito ad elevarsi per bene senza lacune alle medie e basse latitudini, ma paradossalmente a Livello emisferico c'era molto meno freddo rispetto a gennaio quando l'MMW aveva portato anche in Troposfera gli effetti che si vedono chiaramente nelle 2 date precedenti ;)

Quindi alla fine tirando le somme per me il Canadese ha fatto la differenza quest'anno con un Atlantico invadente e conseguenziale wave 2 latitante. l'MMW Troposfericamente parlando aveva dato qualcosa a gennaio e l'ipostazione c'era anche per un grande evento. Purtroppo è mancato un pezzo al puzzle, o meglio in alcuni momenti c'è stato anche ma era molto rovinato e claudicante e questo ha fatto la differenza...
Stazione meteo Benevento Orsini

Febbraio 2012 entra nella Storia :
BENEVENTO CENTRO 45 cm e ricordi ed emozioni Indelebili!

Avatar utente
Ombra84
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 19500
Iscritto il: domenica 15 marzo 2009, 11:24
Località: Anacapri
Stazione meteo: Davis Vantage Vue
Sistema Operativo: Windows XP
Località: Anacapri

Re: Analisi e Prospettive Gennaio Febbraio 2013 : MMW e fig

Messaggioda Ombra84 » giovedì 25 aprile 2013, 14:23

il problema non è stato il Canadese, anzi le colpe sono imputabili proprio all' HP Polare, che ha spesso favorito situazioni antizonali alle alte latitudini e in risposta un flusso semi zonale alle nostre latitudini.
Stazione meteo Anacapri (NA)

Moderatore Globale.


Torna a “Modelli”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti