Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Argomenti di interesse meteorologico riguardanti il territorio della Regione Campania.
Avatar utente
SnowBiker
Ostro
Ostro
Messaggi: 54
Iscritto il: venerdì 4 gennaio 2019, 17:21
Località: Napoli - Arenella 225mt.
Stazione meteo: Bresser
Sistema Operativo: Windows 7

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda SnowBiker » domenica 6 gennaio 2019, 15:36

Iceman ha scritto:Monitorare l'area della conca di Agnano è un nostro cruccio da tempo sicuramente foriera di belle temperature minime, prima o poi ci arriveremo...

la strada che ti ho segnalato io è incredibile.. in condizioni di irraggiamento l'aria che proviene dalla zona di Viale Raffaello scivola a valle e si incanala nel vicolo cosi che quando passi lungo il corso vitt.emanuele in moto in bici o a piedi ti rendi conto immediatamente del flusso che scende lungo il corridoio di quel vicolo.. a pelle impressionante...

Cupa Gerolomini si prende tutta l'aria irraggiata proveniente dall'area verde rimasta di Villa Paradiso il pezzo di verde che ho sotto il palazzo dove ho la stazione che però non inflluisce minimamente sulle temperature della mia sonda che sta 35 mt più in alto sul palazzo.. tra cima del palazzo e base a volte riscontro fino a un paio di gradi di differenza, ma l'area di villa paradiso lascia scviolare più verso cupa gerolomini l'aria fredda che verso il mio condominio...


Esattamente, di questi casi diciamo "meno evidenti" se ne registrano tanti(fino anche a 5-8 gradi differenza), anche in Via Nardelli(nella curva dei campi sportivi), c'è quell'area verde(sia della terra dei limoni poco più in alto, più il verde dell'area che affaccia su S.Giacomo dei Capri), che nelle serate da irraggiamento si sente a pelle, 2-3 gradi in meno, ma non oltre.

Interessante sarebbe sapere se c'è qualche zona che può andare oltre -10 gradi di differenza o forse solo delle doline vere e proprie possono essere capaci di andare oltre...chissà.

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30190
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda Iceman » domenica 6 gennaio 2019, 15:47

L'area dei Pisani riesce a andarci quando ci sono condizioni buone a -10 rispetto alla città a pari quota hai voglia
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
leo95nf
Maestrale
Maestrale
Messaggi: 4326
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2016, 23:06
Località: Marano di Napoli, 150mslm
Fotocamera: Galaxy S10 / Lumia 950 XL
Sistema Operativo: Windows 10
Contatta:

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda leo95nf » domenica 6 gennaio 2019, 15:47

Bella sta discussione!
Preziosi i vostri contributi
#snow #snow 26-27 Febbraio 2018; Emozioni indelebili! #snow #snow
Immagine


Qualità dell'aria Marano
https://maps.luftdaten.info/#10/40.8675/14.2424

http://www.campanialive.it/diffusione-polveri.asp

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30190
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda Iceman » domenica 6 gennaio 2019, 15:51

una delle esclamazioni più classiche del napoletano che vive al Vomero oppure al centro città quando di notte in una serata favorevole all'irraggiamento notturno si sposta dal suo luogo di vita abituale in una di queste aree soggette a raffreddmento è: " Uà ma che stamm a Roccaraso ?"
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
SnowBiker
Ostro
Ostro
Messaggi: 54
Iscritto il: venerdì 4 gennaio 2019, 17:21
Località: Napoli - Arenella 225mt.
Stazione meteo: Bresser
Sistema Operativo: Windows 7

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda SnowBiker » domenica 6 gennaio 2019, 16:05

Iceman ha scritto:L'area dei Pisani riesce a andarci quando ci sono condizioni buone a -10 rispetto alla città a pari quota hai voglia


Si infatti intendevo oltre i -10 :D , sicuramente tra la conca di Agnano e Pisani, edinterno degli Astroni, dubito ci siano posti ancora più vistosi in termini di microclimi.
parlando di crateri, ad esempio posso segnalare che iIl cratere di Montenuovo è un area sempre molto calda e(vicino al mare) che assorbe molto il calore del giorno, non credo che a fondo del cratere ci siano diminuzioni vistose notturne.

Avatar utente
SnowBiker
Ostro
Ostro
Messaggi: 54
Iscritto il: venerdì 4 gennaio 2019, 17:21
Località: Napoli - Arenella 225mt.
Stazione meteo: Bresser
Sistema Operativo: Windows 7

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda SnowBiker » lunedì 19 agosto 2019, 15:54

Buongiorno a tutti,
qualcuno che è a conoscenza della zona del Vallone San Rocco? Dicono sia una zona con tanto verde sprecata, ma purtroppo in condizioni pessime....
Ho saputo di brinate lì nel periodo invernale ed ovviamente la zona lo permette è un canalone pieno di verde ed è infossato di circa 40/50 metri nei punti più profondi, c'è anche qualche piccola distesa verde pianeggiante lì in mezzo esposta ad ombra gran parte del giorno.....questo fa pensare a minime credo davvero rilevanti.
Sarebbe curioso sapere se qualcuno conosce la zona anche meteorologicamente parlando.....

Avatar utente
leo95nf
Maestrale
Maestrale
Messaggi: 4326
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2016, 23:06
Località: Marano di Napoli, 150mslm
Fotocamera: Galaxy S10 / Lumia 950 XL
Sistema Operativo: Windows 10
Contatta:

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda leo95nf » lunedì 19 agosto 2019, 17:37

SnowBiker ha scritto:Buongiorno a tutti,
qualcuno che è a conoscenza della zona del Vallone San Rocco? Dicono sia una zona con tanto verde sprecata, ma purtroppo in condizioni pessime....
Ho saputo di brinate lì nel periodo invernale ed ovviamente la zona lo permette è un canalone pieno di verde ed è infossato di circa 40/50 metri nei punti più profondi, c'è anche qualche piccola distesa verde pianeggiante lì in mezzo esposta ad ombra gran parte del giorno.....questo fa pensare a minime credo davvero rilevanti.
Sarebbe curioso sapere se qualcuno conosce la zona anche meteorologicamente parlando.....


Penso che tu stia parlando del Vallone Saliscendi, che si vede bene anche dal viadotto della metropolitana tra le stazioni di Colli Amnieni e Frullone.
So che fa parte di alcuni itinerari del FAI, che è un luogo di preziosa biodiversità napoletana, che incanala bene l'aria fredda che scende dai Camaldoli e che un tempo ne incanalava l'acqua meteorica.
Purtoppo non ho mai avuto il piacere di visitarlo, ma mi sono documentato proprio durante questa estate, in un periodo di noia! :D

E' davvero un unicum molto vasto, tutelato anche dai Parchi delle Colline di Napoli (che cura anche il bosco dei Camaldoli).

Ti lascio del materiale

https://www.fondoambiente.it/luoghi/vallone-srocco

http://www.parcometropolitanocollinenap ... ndex&p=429, puoi apprezzare la vastità del Vallone

http://www.fedoa.unina.it/956/1/tesi_Di ... ostino.pdf da pag 270 un bel "trattato" proprio sul Vallone

Qualche immagine 3D da Maps

Vallone1.jpg


Vallone2.jpg


Vallone3.jpg
#snow #snow 26-27 Febbraio 2018; Emozioni indelebili! #snow #snow
Immagine


Qualità dell'aria Marano
https://maps.luftdaten.info/#10/40.8675/14.2424

http://www.campanialive.it/diffusione-polveri.asp

Avatar utente
SnowBiker
Ostro
Ostro
Messaggi: 54
Iscritto il: venerdì 4 gennaio 2019, 17:21
Località: Napoli - Arenella 225mt.
Stazione meteo: Bresser
Sistema Operativo: Windows 7

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda SnowBiker » lunedì 19 agosto 2019, 21:17

leo95nf ha scritto:Penso che tu stia parlando del Vallone Saliscendi, che si vede bene anche dal viadotto della metropolitana tra le stazioni di Colli Amnieni e Frullone.
So che fa parte di alcuni itinerari del FAI, che è un luogo di preziosa biodiversità napoletana, che incanala bene l'aria fredda che scende dai Camaldoli e che un tempo ne incanalava l'acqua meteorica.
Purtoppo non ho mai avuto il piacere di visitarlo, ma mi sono documentato proprio durante questa estate, in un periodo di noia! :D

E' davvero un unicum molto vasto, tutelato anche dai Parchi delle Colline di Napoli (che cura anche il bosco dei Camaldoli).

Ti lascio del materiale

https://www.fondoambiente.it/luoghi/vallone-srocco

http://www.parcometropolitanocollinenap ... ndex&p=429, puoi apprezzare la vastità del Vallone

http://www.fedoa.unina.it/956/1/tesi_Di ... ostino.pdf da pag 270 un bel "trattato" proprio sul Vallone

Qualche immagine 3D da Maps

Vallone1.jpg

Vallone2.jpg

Vallone3.jpg


Si, Leo parlo esattamente di questo luogo qui. Neanche io ci sono mai stato, non ho mai capito se fosse accessibile o meno, fatto sta che tutti sembrano dire che ogni sito internet riporta che sia curato e con manutenzione, ma nessuno conferma sia così, anzi ho sentito dire che son stati spesi molti fondi senza fare gran parte dei lavori....Le cave non so se siano accessibili o meno e poi in che condizioni di pulizia....

Metereologicamente parlando è un bel canalone(di profondità non comuni qui) e ho visto alcuni video dove c'era brina in pieno giorno, quindi di sicuro incanala bene tutta l'aria fredda del pendio scosceso da Santacroce, toscanella,fino a scendere a Frullone.
Sembra anche poco soleggiato e c'è anche qualche parte racchiusa tra le pareti, se vedi bene a metà discesa del "vallone saliscendi", c'è una specie di fondo a prato erboso tipo un "quadrato chiuso", probabile che trattenga bene il cuscinetto d'aria fredda quella zona, se così fosse sarà zona soggetta a forti cali di temperatura notturni. Tutto da verificare non si hanno notizie su questa zona.....

C'è sempre qualcosa di curioso da scoprirà anche in una città cementificata come questa :-)

Ice storm
Libeccio
Libeccio
Messaggi: 595
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 14:41
Località: Pontecagnano(SA)-Zona Litoranea 7 mt
Stazione meteo: Bresser 5 in 1

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda Ice storm » giovedì 19 dicembre 2019, 9:53

In questi giorni, sto notando che nella mia zona vi è un'escursione termica maggiore rispetto a quelle limitrofe. Al netto della poca presenza di asfalto e cemento rispetto ai centri urbani (anche il centro del mio comune è in media 1-2 gradi più caldo), credo che il fatto che sia circondato per 3/4 da monti faccia la differenza aumentando i periodi di calma di vento e creando un leggero favonio in ogni direzione, tranne ovviamente per il quadrante W-SW-S. Questo effetto parziale di conca (parziale perchè poi il mare fa sempre la differenza mitigando e con le brezze, oltre al fatto di essere ad un'altitudine quasi pari a 0), in condizioni di ventilazione nord-nordorientale crea dei presupposti per un maggior irraggiamento notturno rispetto a Salerno centro e alla zona orientale, in cui difficlmente nelle ore notture i venti cessano a tal punto da far scendere la minima di diversi gradi, ad eccezione delle fasi finali dell'irruzione; anche se questo non sempre avviene, dato che, nel caso in cui il vento spiri moderato-forte a tutte le quote, l'effetto conca svanisce anche qua, altrimenti posso registrare minime anche di 6-7 gradi inferiori e raggiungere la brinata diverse volte nell'arco dell'inverno. Per quanto riguarda il capitolo neve, invece, questa morfologia del territorio è a netto svantaggio di episodi nevosi, in quanto i classici trenini dell'asse AV-SA vengono smorzati dall'impatto con i Picentini e solo in alcuni casi riescono a sfondare creando nevicate coreografiche. Emblematico quanto successo nel gennaio 2017 con apoteosi nevosa a 5 km e qui il nulla. Discorso a parte l'irruzione di gennaio 2019 in cui, dopo circa 30 anni, abbiamo rivisto un accumulo nevoso anche qui di 2-3cm con due belle nevicate notturne e stavolta credo che abbia fatto la differenza la provenienza delle nubi e del nucleo in quota con una maggiore componente nord-occidentale e meno orientale.
Live fast, die young.

Avatar utente
sannio_snow
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 8605
Iscritto il: domenica 29 settembre 2013, 18:00
Località: Campoli del Monte Taburno (BN) 439m slm
Stazione meteo: Davis Vantage Pro2
Fotocamera: Samsung SNH-E6440BN+Canon PowerShot A580
Sistema Operativo: Win7 e Win10
Contatta:

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalaz

Messaggioda sannio_snow » giovedì 19 dicembre 2019, 14:01

finnmark ha scritto:Riposto l'ultimo messaggio, mi piacerebbe leggere qualche "termotestimonianza" in merito, magari da chi abita più vicino:
La curiosità è grande e gli spazi lo sono ancora di più ;)
La piana di Prata mi ha sempre incuriosito assai meteorologicamente, per non parlare del pianoro di Camposauro...

Ripesco questo vecchio messaggio di finnmark per postare una foto del Pianoro di Camposauro. Non chiedetemi la data, l'ho trovata qualche tempo fa sul web.
Sono evidenti le potenzialità del luogo. Spesso noto col radar della protezione civile, ma anche con altre mappe, le colorazioni azzurro-blu che delimitano quell'area ristretta...Il pianoro si trova appena sotto la cima di Camposauro (1390 m) a un'altitudine di poco superiore ai 1200 m slm.
Allegati
Pianoro di Camposauro.jpg
Ultima modifica di sannio_snow il giovedì 19 dicembre 2019, 18:55, modificato 1 volta in totale.
Immagine

Nell'immagine in firma Campoli e alle sue spalle il Monte Taburno.

Stazione meteo Campoli del Monte Taburno (BN)

Webcam Campoli del Monte Taburno (BN)

Avatar utente
Picentino27
Tornado
Tornado
Messaggi: 19912
Iscritto il: domenica 9 dicembre 2012, 21:41
Località: Salerno
Stazione meteo: DAVIS VANTAGE VUE
Sistema Operativo: Windows XP
Località: Salerno - zona Rufoli ( 223 mt s.l.m. )
Contatta:

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalaz

Messaggioda Picentino27 » giovedì 19 dicembre 2019, 18:10

sannio_snow ha scritto:Ripesco questo vecchio messaggio di finnmark per postare una foto del Pianoro di Camposauro. Non chiedetemi la data, l'ho trovata qualche tempo fa sul web.
Sono evidenti le potenzialità del luogo. Spesso noto col radar della protezione civile, ma anche con altre mappe, le colorazioni azzurro-blu che delimitano quell'aria ristretta...Il pianoro si trova appena sotto la cima di Camposauro (1390 m) a un'altitudine di poco superiore ai 1200 m slm.

Interessante #snow #ts #snow #ts
NICOLA
(MARCOTULLIO) GIOVANNONE


Gaika forever

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30190
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda Iceman » venerdì 10 gennaio 2020, 12:14

Ombra84 ha scritto:Motivo per il quale secondo me per le analisi climatiche a lungo raggio meglio usare sempre stazioni di montagna


Assolutamente d'accordissimo.. infatti non ha molto senso usare le medie delle località soggette a inversione che in alcuni casi, vedesi pianura padana, sono in grado di influenzare verso il basso anche i valori medi massimi ma dipendono solo dalla situazione barica del momento.

Quindi come detto da Antonio meglio usare quelle delle stazioni montane e ne abbiamo un esempio qui in loco con la stazione di Montevergine

http://www.campanialive.it/articoli-met ... ti_irpini..

l'unico dubbio che mi rimane e mi rimarrà sempre è che un vero confronto con il passato non credo sia possibile a causa la differente strumentazione usata e la quantità di dati che oggi sforna una stazione meteo rispetto al passato... per questo ho chiesto a Vincenzo di darmi lumi in merito.. l'articolo di cui sopra è basato sul solo calcolo degli estremi giornalieri quindi tmin e tmax.
Questo può quindi solo significare che parte dell'aumento termico delle temperature rilevato negli ultimi 12 anni sia imputabile alla maggior prontezza della strumentazione meteo elettronica nel rilevare le variazioni termiche rispetto a quei vecchi strumenti che erano in capannina prima dell'avvento dell'AWS. Quantificare la differenza è complicato e quei 0.3° di differenza potrebbero dipendere anche solo dal fatto che appunto la strumentazione elettronica rileva con più rapidità le variazioni della temperatura... resta inteso che le temp a Montevergine sono incrementate come descritto nell'articolo.
Inoltre dalla campagna sempre in corso con il rilevamento in parallelo con un sensore DAVIS ubicato dove era la vecchia capannina abbiamo notato che salvo in occasioni nelle quali il vento è scarso , tipo quella in corso in questi giorni di alta pressione oppure con venti occidentali, la temperatura in terrazza è mediamente più alta di alcuni decimi rispetto a quella della vecchia posizione.. si inverte tutto invece con venti da NE o ventilazione molto sostenuta che rimescola bene l'aria intorno al santuario stesso.

ecco il grafico di oggi che spiega bene nonostente il vento da W come in terrazza faccia leggermente più caldo linea Blu.. ne risente sia la massima che la media delle 24h

tremomvobsv.JPG
tremomvobsv.JPG (55.21 KiB) Visto 283 volte
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Ice storm
Libeccio
Libeccio
Messaggi: 595
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 14:41
Località: Pontecagnano(SA)-Zona Litoranea 7 mt
Stazione meteo: Bresser 5 in 1

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda Ice storm » venerdì 10 gennaio 2020, 13:31

Ice e da quanto tempo si è passati alla nuova postazione in terrazza rispetto alla vecchia?
Intendo anche come raccolta dati.
Live fast, die young.

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30190
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda Iceman » venerdì 10 gennaio 2020, 15:26

dal 2007
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
Ombra84
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Messaggi: 19308
Iscritto il: domenica 15 marzo 2009, 11:24
Località: Anacapri
Stazione meteo: Davis Vantage Vue
Sistema Operativo: Windows XP
Località: Anacapri

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda Ombra84 » venerdì 10 gennaio 2020, 15:31

Se non erro inoltre gli ultimi anni pre 2007 rilevati anche non proprio al meglio vista l' età di Padre Amato Gubitosa.

Anyway Vincenzo si è sempre limitato a calcolare gli estremi di minima e massima giornaliera, e da quello farne uscire la media. Poi mi pare evidente che una Davis oggi offra valori più precisi rispetto ad una lettura manuale dei termometri a massima e a minima in capannina. Non che i termometri in capannina non siano precisi ben inteso. Se poi invece i dati di min e max si estrapolavano dal termoigro quello si è un altro paio di maniche allora.
Stazione meteo Anacapri (NA)

Moderatore Globale.

Avatar utente
sannio_snow
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 8605
Iscritto il: domenica 29 settembre 2013, 18:00
Località: Campoli del Monte Taburno (BN) 439m slm
Stazione meteo: Davis Vantage Pro2
Fotocamera: Samsung SNH-E6440BN+Canon PowerShot A580
Sistema Operativo: Win7 e Win10
Contatta:

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda sannio_snow » venerdì 10 gennaio 2020, 18:21

Posto un'altra foto dai social relativa al Pianoro di Camposauro (1220 m slm) di cui ne ho parlato qualche messaggio più sopra.
Secondo me è un luogo dalle grandissime potenzialità specie per le minime da inversione: questa immagine è di oggi col sole già bello alto. Il Pianoro è ricoperto in parte da uno spesso strato di ghiaccio, ma spesso come è successo in passato ma anche negli ultimi inverni, l'intero catino si riempie completamente e diventa un vero e proprio lago ghiacciato (foto sopra).
Allegati
81793299_531256037739324_2299407027363729221_n.jpg
Immagine

Nell'immagine in firma Campoli e alle sue spalle il Monte Taburno.

Stazione meteo Campoli del Monte Taburno (BN)

Webcam Campoli del Monte Taburno (BN)

Avatar utente
Iceman
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 30190
Iscritto il: venerdì 13 marzo 2009, 14:59
Località: Napoli-Vomero Alto Alt.280 mt
Stazione meteo: Davis Vantage Vue - Davis VP2
Fotocamera: Umidigi S3 48Mpx - Kodak DX 4Mpx
Sistema Operativo: Ubuntu Linux- W10 - Browser Chroome
Località: Italy
Contatta:

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda Iceman » venerdì 10 gennaio 2020, 18:25

Si anche il pianoro di Camposauro andrebbe monitorato.. non esiste nessuna struttura tipo baita bar ristorante che potrebbe ospitare una stazione?
Iceman


Ricomincio da tre

Il freddo unisce il caldo separa...

Ridatemi il febbraio del 1956 ... 2018 c'eravamo quasi...

La neve è neve...la grandine è grandine :-P

Datemi canna albanese vorrei vedere Napoli sepolta dalla neve più che in una città svedese

31/10/19 to 29/11/19 record di 30 gg. di pioggia

Avatar utente
sannio_snow
Supporter Campanialive.it
Supporter Campanialive.it
Messaggi: 8605
Iscritto il: domenica 29 settembre 2013, 18:00
Località: Campoli del Monte Taburno (BN) 439m slm
Stazione meteo: Davis Vantage Pro2
Fotocamera: Samsung SNH-E6440BN+Canon PowerShot A580
Sistema Operativo: Win7 e Win10
Contatta:

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda sannio_snow » venerdì 10 gennaio 2020, 18:32

Iceman ha scritto:Si anche il pianoro di Camposauro andrebbe monitorato.. non esiste nessuna struttura tipo baita bar ristorante che potrebbe ospitare una stazione?

Non ne ho idea Mario, manco da un pò da Camposauro, a qualche centinaio di metri c'era qualcosa del genere, il Rifugio Camposauro, ma su google mi dà chiuso definitivamente.
Immagine

Nell'immagine in firma Campoli e alle sue spalle il Monte Taburno.

Stazione meteo Campoli del Monte Taburno (BN)

Webcam Campoli del Monte Taburno (BN)

sabato
Libeccio
Libeccio
Messaggi: 869
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2010, 22:13
Località: Napoli

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda sabato » venerdì 10 gennaio 2020, 18:33

C'è il ristorante Altaquota,

sabato
Libeccio
Libeccio
Messaggi: 869
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2010, 22:13
Località: Napoli

Re: Microclimi campani, conosciuti e non.analisi e segnalazioni

Messaggioda sabato » venerdì 10 gennaio 2020, 18:33



Torna a “Meteo in Campania”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite